Tu sei qui

Da Apple Arcade ad AppleTv+, Cupertino sfida Playstation Now eNetflix

La Mela scopre i contenuti e scende in campo contro le grandi dello streaming: non più solo hardware

introduzione Apple Arcade.
introduzione Apple TV+
Iscriviti al nostro canale YouTube

Pochi giorni fa si è conclusa la conferenza annuale dell'azienda di Cupertino, e le novità come ogni anno non sono mancate. La prima tra tutte, è che questa volta non si è parlato principalmente di hardware, bensì di servizi.

L' Apple News plus, un servizio in abbonamento che potrebbe diventare d'uso quotidiano, e che permetterebbe dietro una cifra che si aggira sui 9,99 dollari mensili di accedere ad oltre trecento riviste suddivise in categorie (intrattenimento, politica, informazione ed altre) attraverso un'interfaccia semplice e immediata.


L' Apple card sarà invece un nuovo sistema di pagamento assimilabile ad una vera e propria carta di credito, pensata appositamente per i dispositivi iPhone, finanziariamente supportata e gestita da Goldman Sachs e appoggiata al circuito Mastercard. Essa potrà avere anche una copia fisica ed avrà la particolarità di non presentare alcun codice sovrascritto. Inoltre darà ai suoi utilizzatori un bonus denominato "daily cash", che consisterà in un rimborso delle spese effettuate con la suddetta nei corrispettivi del 3% per gli acquisti Apple, del 2% per gli altri, e di un 1% per gli acquisti con carta fisica. La parola d'ordine sarà "sicurezza" ed è questo l'obbiettivo che la casa statunitense si è prefissata. l'uscita è pianificata per questa estate negli USA mentre per gli altri paesi ancora non vi sono date certe.

Novità consistenti: arrivano streaming e gaming

Per quanto riguarda il gaming, è in fase di sviluppo Apple Arcade: si tratta di un servizio in abbonamento pensato appositamente per il gaming su iOS . Apple ha deciso di introdurre una nuova sezione dello store che sarà dedicata a titoli esclusivi alle piattaforme iOS, sviluppati da grandi nomi del settore tra i quali Sega, Konami, Platinum Games, Devolver.

In maniera non dissimile da piattaforme concorrenti come l'Xbox Game pass, Playstation NOW e Steam, Apple si è quindi decisa ad aggredire una fetta di mercato che ha dimostrato di valere una fortuna come dimostrano alcune tra le app più longeve e redditizie dello store.

Il servizio dovrebbe partire con una dotazione di oltre cento titoli scaricabili gratuitamente (previo abbonamento), e già disponibili al lancio che dovrebbe avvenire questo Autunno.

Apple TV plus attacca Netflix

Il mondo dello streaming vedrà invece il suo mercato aggredito finalmente anche dalla casa della mela che lancia il suo immaginario guanto di sfida a Netflix, ormai regina dei contenuti on demand , e che va quindi ad unirsi al coro di offerte assieme alle altre grandi, da Amazon a DAZN ed a breve anche Disney.

"Cavallo di battaglia" dell'azienda sarà l'AppleTV Plus, che assieme agli Apple channels, punta a riorganizzare i propri contenuti video fruibili sui dispositivi apple.

Si tratta di una evoluzione radicale del sistema di video on demand, che non mira solo a renderne più fluido l'utilizzo avvicinandolo alla struttura della concorrenza per quanto riguarda l'organizzazione, ma introduce la possibilità di offrire ai propri utenti contenuti e produzioni esclusive grazie ad accordi di produzione, distribuzione e partnership importanti anche con nomi di rilievo nel panorama cinematografico.

Per rendere l'idea della monumentalità di questa novità, alla presentazione dell'AppleTV+ erano presenti registi ed attori indiscussi del calibro di Steven Spielberg, JJ Abrams, Sofia Coppola, Reese Witherspoon, Steve Carell e Jennifer Aniston solo per citarne alcuni.

Di questo nuovo servizio al momento non si hanno ancora molte specifiche riguardo a prezzi e localizzazione, ma l'uscita è pianificata anch'essa per questo Autunno con nuovi contenuti aggiunti mensilmente similarmente alle altre piattaforme.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti