Tu sei qui

MotoGP, Marquez: "Un grande distacco? Ho spinto solo per 5 giri"

"Ci sono fine settimana in cui viene tutto più facile. Devo sfruttare questo momento ma stare calmo, basta un errore per perdere tanto"

MotoGP: Marquez: "Un grande distacco? Ho spinto solo per 5 giri"

Marquez, oggi, ha fatto vedere come sarebbe andata a finire la gara dello scorso anno se non avesse messo in fila una serie di errori impressionante. Le telecamere si sono ben presto stancate della cavalcata solitaria dello spagnolo, che non ha avuto altri avversari se non la noia. Valentino sul traguardo ha pagato un distacco vicino ai 10 secondi, e sarebbero stati di più se Marc non avesse deciso di iniziare i festeggiamenti con qualche curva d’anticipo.

Naturalmente sono felice per avere vinto e per essere in testa al campionato, ma lo sono ancora di più per come ho gestito questo fine settimana - sottolinea - Non sono mai stato così concreto nella mia carriera, ho capito quali fossero i setup e la strategia migliore”.

Una cosa è dirlo, un’altra è farlo ma il campione di Cervera è stato impeccabile. Come se volesse dimostrare che quello accaduto 12 mesi fa fu solo frutto di una serie di coincidenze.

Oggi è stata una giornata perfetta - continua - Stono stato concentrato fin dall’inizio e tutto andato bene, sapevo che il mio punto di forza era la velocità che potevo tenere nei primi 5 giri e ho dato tutto. Poi ho visto il mio vantaggio e ho tenuto il mio passo, non ho spinto nemmeno tanto, ho gestito le gomme. È stata una sensazione dolce.

Questo non significa che a Marquez sia semplicemente andata bene, nella sua testa aveva anche altre strategie.

Ho messo in atto il piano A, quello nel caso di una buona partenza, ma ne avevo anche uno B perché la Ducati ha quello strano sistema per scattare bene - sorride - Se mi fossi trovato in mezzo al gruppo allora allora avrei gestito le gomme, ma avevo quasi secondo di vantaggio nel primo giro e allora ho spinto. Ho fatto la differenza a inizio gara”.

Sicuramente Marc è stato stratosferico, ma quanto c’è di Honda in questo dominio?

Sicuramente la mia moto è migliorata, ma si può dire lo stesso anche di Ducati e Yamaha - la sua risposta - In Qatar avevo sofferto per salire sul podio, invece qui mi sentivo bene. In certi fine settimana riesce tutto facile, dobbiamo goderci questo momento, ma avere vinto con tanto vantaggio non dà più punti. Dobbiamo sfruttare la situazione per esprimere tutto il nostro potenziale”.

Marc ha iniziato la stagione magnificamente, questo è certo.

L’anno scorso avevo più o meno le stesse sensazioni - afferma - In questa gara non avevo raccolto punti ma ero stato veloce. Devo cercare di stare calmo perché il campionato lungo, alla fine ci sono sempre gli stessi nomi nelle posizioni che contano e se fai un errore puoi perdere tanti punti”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti