Tu sei qui

MotoGP, Crutchlow: "Devo migliorare, più di quanto possa sembrare"

"Fatico molto in ingresso e non credo dipenda dal mio corpo. A Termas non piove da due giorni ma ci sono chiazze di umido, non capisco come sia possibile"

MotoGP: Crutchlow: "Devo migliorare, più di quanto possa sembrare"

Che Termas de Rio Hondo sia una pista cara a Cal Crutchlow lo si sapeva, ed oggi il britannico lo ha dimostrato un’altra volta. Alla fine della prima giornata di prove infatti Cal è quarto, nonostante le sue parole sia per il tracciato che per la moto non siano del tutto al miele.

Le condizioni della pista non erano ottimali – racconta Cal – ma la cosa positiva è che siamo stati più veloci rispetto alle prime prove dell’anno scorso: se dovesse piovere durante la notte oggi o domani sarebbe però un problema, quindi dobbiamo continuare a lavorare rapidamente per la gara. Ho avuto risposte positive ma non fantastiche dalla moto specie in alcuni settori, come l’ingresso in curva, serve migliorare l’intero pacchetto”.

Cal spiega meglio quale sia, secondo lui, il problema del tracciato

“Non capisco come, nonostante abbia piovuto due giorni fa, ci siano ancora chiazze di umido. Uscire dalla linea migliore al momento è rischioso – spiega - ma credo che in gara la situazione migliorerà visto che ogni pilota occuperà una linea e la migliorerà passo dopo passo”.

In ogni caso un’altra caratteristica di Termas è quella di rendere minimi i distacchi tra i piloti.

“Non so perché, anche se questo è un tracciato che si presta a questi distacchi minimi, perlomeno in prova dato che in gara non accade. Alcuni piloti sono forti soprattutto sul giro secco – analizza - ma in ogni caso occorrerà dare il massimo in qualifica: l’anno scorso ho vinto partendo decimo, partire più avanti potrebbe sicuramente facilitare il compito”.

Infine Cal si concentra sulla sua situazione fisica, in grande miglioramento ma non ancora del tutto ristabilita

“Non sono ancora al top fisicamente, fatico ad esempio ad usare il freno posteriore anche se non bene il perché, dato che riesco a muovere bene il piede. Non sono a mio agio in entrata di curva ma non credo dipenda dal mio corpo – conclude - in generale mi sento abbastanza bene”.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti