Tu sei qui

MotoGP, Vinales: “La Yamaha ha la velocità per vincere in Argentina”

“Anche noi lo scorso anno avevamo un’ala più o meno simile a quella della Ducati, ma non ci ha aiutato in termini di competitività”

MotoGP: Vinales: “La Yamaha ha la velocità per vincere in Argentina”

È stata una delle delusioni del Gran Premio del Qatar. Stiamo ovviamente parlando di Maverick Vinales, che dopo la pole del sabato ha perso la retta via da seguire in gara, terminando il suo GP con un settimo posto dal retrogusto amaro.

Ovviamente dispiace per quel risultato – ha esordito Maverick – però la moto ha dimostrato di avere del potenziale. L’aspetto che ci ha penalizzato di più è stato quello di soffrire nei sorpassi, infatti non pensavo potesse essere un problema. Durante il weekend mi sentivo bene con laM1, forse ci siamo troppo soffermati sulla velocità, senza focalizzarci più di tanto sul lavoro in ottica gara. Qua a Termas dovrò quindi fare un mix, diciamo così, del lavoro da svolgere, ovvero mischiarmi con i piloti durante le sessioni per capire il nostro potenziale”.

Maverick cerca quindi di tenere il morale alto.              

“Personalmente sono fiducioso, anche se dentro di me sono arrabbiato per quel settimo posto di Losail. Ripeto, la M1 ha mostrato di essere competitiva nel weekend e per certi versi è meglio che alcuni problemi emergano subito, piuttosto che a metà della stagione. L’errore è stato quello di non concentrarsi sugli altri piloti e pensare solo a me stesso, dato che nella mia mente pensavo di essere forte e di rimanere davanti"

Lo spagnolo torna poi ad analizzare le difficoltà dell’ultimo GP.

“La differenza è stata l’uscita dalle curve, dato che  mi trovavo sempre con il gas al massimo e di conseguenza dovrò apportare alcune regolazioni all'elettronica. Tra l’altro alla partenza sono scattato male e questo credo sia dovuto al  mio sistema, che utilizza una strategia diversa rispetto a quello delle altre M1, legata in particolare all’elettronica”.

In Argentina il portacolori Yamaha è quindi chiamato a voltare pagina.

Questa è una buona pista per ritrovare le giuste sensazioni – ha avvisato - purtroppo lo scorso anno sono stato sfortunato con la scelta della gomme, però ho sempre avuto la fiducia necessaria con la moto”.

Maverick azzarda addirittura un pronostico.

“Con un weekend sereno e senza pioggia possiamo lottare per la vittoria, in passato ho già vinto qua a Rio Hondo e la M1 ha la velocità che serve per farlo. Devo soltanto essere tranquillo e calmo nell’affrontare il weekend”.

Non manca infine una battuta riguardo l’ala della Ducati di cui tanto si è discusso.

Lo scorso anno avevamo anche noi un appendice del genere sulla nostra moto, però era utile esclusivamente per evitare l’acqua planning. Di sicuro quell’ala non ci permetteva di fare quella grande differenza in termini di competitività”.  

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti