MotoGP, Rossi: “Spero di non ritrovarmi nella stessa situazione di un anno fa”

Il 46 tra pensieri e interrogativi in vista del GP d'Argentina, Vinales: “A Termas ho già vinto e lavorando un passo alla volta posso ripetermi”

Share


Termas de Rio Hondo, una pista che evoca ricordi contrastanti per Valentino Rossi. Se da una parte resta viva l’immagina del Dottore trionfante con la maglietta di Diego Armando Maradona, dall’altra impossibile scordarsi la sua Yamaha nell’erba dopo il contatto di un anno fa con Marquez, che ha generato numerose polemiche.

Il passato però è alle spalle e ora bisogna solo guardare al presente, dove il 46 arriva reduce dal quinto posto di Losail: “Mi è piaciuta la gara in Qatar, ma ora è già tempo di concentrarsi sul fine settimana di Rio Hondo – ha sottolineato il nove volte iridato – speriamo quindi di trovare delle buone condizioni in pista, dal momento che è sempre fondamentale, così come dal punto di vista del meteo.”

La mente di Valentino torna poi al 2018: “La gara dello scorso anno si è rivelata incredibilmente complicata – ha ricordato – il tracciato era a metà tra l’asciutto e il bagnato, di conseguenza era molto complicato guidare.  Spero quindi di non ritrovarmi nella stessa situazione e di lottare per il podio”.

In casa Yamaha ci sarà poi da capire a che livello sarà la M1 di Maverick Vinales: “Nonostante il risultato finale, abbiamo fatto un buon lavoro in Qatar – ha commentato lo spagnolo – non vedo quindi l’ora che arrivi l’appuntamento di Rio Hondo”.

Sarà anche vero che la prestazione in gara a Losail si è rivelata al di sotto delle aspettative, ma Maverick sa già  come comportarsi sul tracciato sudamericano: “Durante questo Mondiale dovremo compiere un passo alla volta, concentrandoci sulla gara – ha aggiunto – so bene cosa significhi vincere in Argentina e proprio per questo sono convinto che svolgendo un buon lavoro possiamo arrivare a ottenere il gradino più alto del podio domenica”.  

Share

Articoli che potrebbero interessarti