Tu sei qui

MotoGP, Ducati e Dovizioso vincono: il 'cucchiaio' è legale

La Corte di Appello conferma i risultati del GP del Qatar e le Desmosedici potranno continuare a usare l'appendice

MotoGP: Ducati e Dovizioso vincono: il 'cucchiaio' è legale

Per Ducati è stata una vittoria su tutta la linea. La Corte di Appello della FIM ha confermato la vittoria di Dovizioso nel GP del Qatar e ha dichiarato legale il 'cucchiaio'. Le Desmosedici potranno perciò continuare a utilizzare l'appendica montata sul forcellone che non ha, per il tribunale federale, la funzione di generare carico aerodinamico.

Di seguito il comunicato ufficiale:

Durante la gara MotoGP di apertura della stagione in Qatar il 10 marzo 2019, erano state presentate agli Steward della FIM delle proteste di carattere tecno sull'utilizzo di un’appendice sulle moto Ducati: il Team Suzuki Ecstar aveva presentato reclamo contro Jack Miller, il Repsol Honda Team contro Andrea Dovizioso, il Red Bull KTM Factory Team e l'Aprilia Racing Team Gresini contro Danilo Petrucci .

I team che avevano presentato la protesta ritenevano che l’appendice fosse principalmente un dispositivo aerodinamico e quindi non conforme al regolamento tecnico della MotoGP.  Dopo un'udienza, le quattro proteste erano state respinte.

Le stesse quattro squadre avevano quindi presentato ricorso contro la decisione degli Steward agli Appeal Steward e si era svolta un'ulteriore udienza. Gli Appeal Steward avevano  stabilito che erano necessarie ulteriori valutazioni tecniche e che, date le circostanze, ciò non era possibile.  

Essi avevano pertanto deciso di deferire la questione alla Corte d'appello della MotoGP ai sensi dell'Art. 3.3.3.3.3.2 del regolamento.

A seguito di un'udienza tenutasi a Mies venerdì 22 marzo, la Corte d'Appello della MotoGP ha emesso oggi la propria decisione e le parti (i quattro ricorrenti, Ducati e la FIM) sono state debitamente informate.  

Per questi motivi, la Corte d'Appello del MotoGP:

- dichiara ricevibili i ricorsi presentati da Team Aprilia, Team Suzuki, Team Honda e Team KTM;

- conferma e dichiara definitivi i risultati provvisori della gara;

- respinge la richiesta di dichiarare illegale l’appendice e di vietarne l'uso nelle gare future.

Un appello sulla decisione potrà essere presentato entro 5 giorni al Tribunale Arbitrale dello Sport (CAS) di Losanna, Svizzera, ai sensi dell'art. 3.9 del Regolamento 2019.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti