Tu sei qui

Arriva Google Stadia, la Netflix dei videogame

Big G lancia la sfida a Playstation Now: niente più 'scatole e CD': basta un Joypad e una buona connessione per divertirsi online

Iscriviti al nostro canale YouTube

I PC e le console di gioco hanno se non i giorni, i mesi contati. Google entra in un agone che vale 137 miliardi di dollari e lo fa a modo suo.
"ll videogioco non è una scatola ma una piattaforma che risiede nei data center", ha dichiarato  Phil Harrison vice presidente del colosso di Mountain View dal palco della Game Developers Conference di San Francisco, presentando Google Stadia.

Parliamo di un servizio di cloud gaming che offrirà giochi in grado di girare alla risoluzione di 4K e 60 fps già al lancio, con HDR e audio surround su una piattaforma dotata di 10,7 Teraflops di potenza di calcolo.

Nel mirino di BIG G ci sono ovviamente le console, ma anche il business della miriade di app per smartphone.
Se, oggi il mercato si misura nell'ordine di decine di milioni di macchine da gioco, la futura piattaforma, il browser Chrome, porta questi numeri a centinaia di milioni. Addirittura  gli uomini di Google sparano alto: due miliardi.

L'idea è quella di far coinvolgere in una piattaforma di streaming, tecnologia ormai matura, tutti i giocatori, come è stato parzialmente già fatto per quanto riguarda il cinema da Netflix, Dazn, Amazon Prime e Apple.

I giochi dunque non verranno caricati sui nostri device - smartphone, PC, Mac, o console -  ma verrà direttamente trasmesso dai server di Google.

In questo modo - e non è poco - il gioco sarà completamente sganciato dall'hardware.

L'unico hardware presentato è il controller connesso via Wifi che si “connetterà” direttamente con il gioco sui data center di Google. Presente un pulsante per l'acquisizione istantanea, il salvataggio e la condivisione del gameplay fino a 4k e un pulsante per interagire con l'Assistente Google e un microfono.

La potenza di calcolo fornita è più del doppio della Ps4: 10,7 Teraflops.

In una demo presentata a San Francisco premendo il pulsante 'Gioca Ora' si presenta la possibilità di giocare a Assassin's Creed Odyssey senza scaricare nulla. Senza download.

Un ruolo centrale sarà affidato all'intelligenza artificiale. Sarà integrato anche Google assistant, si potrà dunque chiedere all'assistente vocale un aiuto durante la partita.
E' questo il futuro?

Sembrerebbe di sì se anche Sony la settimana scorsa ha attivato una piattaforma che vanta una libreria di oltre 600 titoli, tra giochi per PS2, PS3 e PS4.

Come sempre in questi casi il periodo di prova gratuito è di 7 giorni...e non richiede il possesso di una Play!
Il costo del servizio Playstation Now è di 14,99 Euro al mese o 99,99 Euro per l'abbonamento annuale.

Per Google Stadia il costo non è invece ancora noto. Non si sa nemmeno se si tratterà di un abbonamento o si pagherà per gioco.
La domanda successiva, a questo punto, è di che tipo di connessione bisognerà dotarsi per giocare - come dichiarato da Goole, a 4K e 60 fotogrammi al secondo.

Negli Stati Uniti per gestire giochi con qualità 1080p e 60 frame al secondo è stata richiesta una connessione minima di 25 Mpbs al secondo. PlayStation Now, si ferma a 720p e 30 fps ma richiede una banda minima a 5 Mps. In Italia l'utenza domestica non supera in media 15 Mbps.

Che tipo di connessione a banda larga dovremo avere per giocare in 4k?

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti