Tu sei qui

SBK, Rea mette in guardia Bautista: "Questa volta non mi risparmierò"

Il Cannibale: "Qua a Buriram le gomme non si consumano come a Phillip Island, adesso potrò finalmente spingere al 100% come voglio"

SBK: Rea mette in guardia Bautista: "Questa volta non mi risparmierò"

In entrambe le sessioni si è dovuto accontentare del secondo crono, ma dal suo volto trapela comunque grande fiducia. Nonostante la Ducati di Bautista sia riuscita a precederlo, Johnny Rea è convinto del proprio potenziale sulla pista di Buriram. La sensazione è che questa volta non sarà un weekend sulla difensiva per quanto riguarda il Cannibale,  il cui obiettivo è quello di interrompere il dominio dell’alfiere Aruba.

“Penso che siamo partiti col passo giusto qua a Buriram -  ha esordito il nordirlandese – al mattino sono riuscito a essere competitivo e al pomeriggio abbiamo compiuto un importante passo avanti nella messa a punto della moto. Volevo provare a fare una simulazione gara, in modo da vedere che tipo di passo potessi avere, però ho preferito concentrarmi sulle gomme, con l’obiettivo di avere le idee ben chiare per il sabato. Purtroppo nel 2018 ho sofferto particolarmente la staccata in alcuni tratti e non posso trascurare questo aspetto”.

Il venerdì ha fatto presagire che sarà un testa a testa tra lui e Bautista nel weekend.

Alvaro ha dimostrato di essere molto veloce e sarà interessate confrontarsi in gara. A Phillip Island ho dovuto gestire le gomme, mentre qua a Buriram potrò finalmente spingere al 100%, evitando di risparmiarmi. Nelle prove odierne ho infatti avuto modo di constatare che non c’è un’usura simile a quella di tre settimane fa”.

Johnny guarda quindi il bicchiere mezzo pieno.

Con le gomme usate riesco a essere veloce e penso sia un aspetto incoraggiante. Forse dobbiamo ancora migliorare nelle curve ad ampio raggio, dato che non ho ancora quel tipo di sensazioni che voglio, ma c’è ancora tutta la notte a nostra disposizione per pensare riguardo come comportarci e quale strada imboccare”.

L’attenzione di Rea è già rivolta alla gara.

Non sarà semplice, dato che fa davvero tanto caldo qua in Thailandia. Le tre corse ci metteranno infatti a dura prova, ma questa è la situazione per tutti e di conseguenza c’è davvero ben poco da fare. Oggi ho tra l’altro apportato una modifica ai freni Brembo, in modo da favorirne il raffreddamento. Direi che la base della Kawasaki è ottima e le sensazioni che volevo le ho finalmente ritrovate”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti