Tu sei qui

Moto3, Canet regala la prima pole a Biaggi in Qatar

Lo spagnolo precede Dalla Porta e Toba. 5° Antonelli con caduta, 7° Arbolino seguito da Vietti. 11° Fenati, 16° Foggia davanti a Migno

Moto3: Canet regala la prima pole a Biaggi in Qatar

La prima qualifica della Moto3 con il nuovo format è passata agli archivi, e le premesse sembrano senza dubbio positive. Sotto l’illuminazione artificiale di Losail infatti i grupponi classici della categoria si sono ridotti, anche in un tracciato come quello di Losail dove le scie fungono un ruolo molto importante.

La prima storica pole della nuova era è griffata da Aron Canet, che regala al Max Racing team un debutto davvero da sogno. Lo spagnolo ha gestito al meglio i quindici minuti a disposizione, usando solo una gomma per il time attack e fermando il cronometro sul tempo di 2’05”883. Bello tornare in pole – apre Aron – grazie anche al grande lavoro della squadra. Per domani abbiamo il ritmo giusto per fare una bella gara”.

Seconda piazza sulla griglia di domani per il primo degli azzurri ossia Lorenzo Dalla Porta, che sul finale sfrutta le giuste scie e si ferma a 197 millesimi dalla pole. “C’era davvero tanto vento in pista. Sono riuscito a mettermi nel gruppo giusto ma purtroppo all’ultima curva un pilota ha chiuso il gas davanti a me ostacolandomi: mi sarebbe piaciuto fare la pole ed avere l’orologio (ride ndr) ma per ora va bene. Per la gara abbiamo un buon passo ed un buon assetto, a seconda delle condizioni il gruppo sarà più o meno ampio”.

Chiude la prima fila Kaito Toba con la Honda del team Asia, precedendo John Mcphee e Niccolò Antonelli: per il cattolichino la situazione sembrava compromessa dopo una caduta nei primi minuti, salvo poi riuscire a rientrare firmando un buon tempo sul finale.

Chi mastica amaro è il team Snipers, che a causa di un errore di gestione non è riuscito a concedere ai propri piloti il secondo tentativo previsto: Tony Arbolino ha rimediato con la settima piazza, mentre Romano Fenati dovrà cercare la rimonta dall’undicesima casella.

Alle spalle di Arbolino troviamo in classifica Celestino Vietti (il più veloce in Q1), miglior pilota del team Sky vista la 16° piazza di Dennis Foggia, che precede a sua volta Andrea Migno. Quest’ultimo non è stato baciato dalla buona sorte, dato che nei concitati attimi finali si è visto cancellare il proprio tempo scivolando in 17° piazza.

Da segnalare infine la sfortunata qualifica di debutto di Riccardo Rossi, caduto alla curva due durante la Q1 e costretto domani a scattare dal fondo della griglia.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti