Tu sei qui

Moto2, Prima pole in carriera per Schrotter, 3° Baldassarri

Tempo record per il tedesco che precede Vierge e l'azzurro. 4° Marini con caduta, 13° Bastianini, 15° Bulega, 17° Locatelli, 

Moto2: Prima pole in carriera per Schrotter, 3° Baldassarri

La notte è scesa definitivamente su Losail, giusto in tempo per la prima qualifica della stagione della Moto2 nonché la prima con il nuovo format. Le prove di ieri avevano mostrato grande equilibrio, cosa che hanno confermato anche le qualifiche.

La prima gara della stagione coincide con la prima pole in carriera in Moto2 per Marcel Schrotter, che dopo le ottime cose mostrate nelle prove libere scatterà dalla prima casella grazie al tempo di 1’58”585, che stabilisce tra l’altro il nuovo riferimento assoluto per la categoria in Qatar.

Al fianco del tedesco ci sarà Xavi Vierge, che in sella alla Kalex del team Estrella Galicia si ferma a meno di due decimi dalla pole, seguito a pochi millesimi da Lorenzo Baldassarri: l’azzurro è cresciuto giro dopo giro nel corso della Q2, arrivando a staccare un tempo di un solo decimo più lento rispetto a quanto fatto ieri nelle prove libere. “Sono contento perché il bel lavoro ha pagato. Mi sono riadattato al motore ed al telaio – racconta - e grazie al team siamo arrivati qui competitivi. Domani sono pronto alla battaglia”.

Ai piedi della prima fila c’è Luca Marini, che dimentica i problemi delle FP3 (causati da due gomme difettose) e si prepara alla battaglia nonostante una caduta sul finale alla curva due, che ha visto tra l’altro scivolare anche Jorge Martin.

Quinta piazza per il figlio d’arte Remy Gardner, che precede Sam Lowes: l’inglese può essere uno dei protagonisti per la gara di domani, visto l’interessante passo mostrato sia ieri che oggi in qualifica. Alle sue spalle un altro ex MotoGP come Tom Luthi, davanti alla prima KTM di Brad Binder ed a Alex Marquez.

Parlando degli azzurri, molto positiva la qualifica di Enea Bastianini, 13° nonché secondo solo a Martin (11°) tra i rookie. A circa un decimo dal riminese Nicolò Bulega (15°), seguito da Lecuona e da Andrea Locatelli con la seconda moto del team Italtrans.

Fabio Di Giannantonio, dopo aver assaporato per un attimo la Q2 salvo poi vedersi cancellare il giro veloce, scatterà dalla 19° casella, mentre Simone Corsi è il primo pilota a non scendere sotto il muro dei due minuti in 22° posizione. Difficile qualifica per Stefano Manzi (26°) e Marco Bezzecchi, 28° davanti al compagno Oettl.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti