Tu sei qui

FP1, Romano Fenati mette sull'attenti la Moto3

L'ascolano torna nella entry class ed è subito 1° con la Honda. Kornfeil 2° con caduta, 3° Dalla Porta, tempi cancellati a Foggia, 4°

Moto3: FP1, Romano Fenati mette sull'attenti la Moto3

Il Motomondiale è finalmente iniziato, con le prime prove libere della Moto3 disputate sul circuito di Losail e le luci del giorno hanno illuminato i 40 minuti della entry class, che ha aperto il weekend nel deserto del Qatar.

Che fosse più determinato che mai lo avevamo capito nei test prestagionali: Romano Fenati ritorna nella Moto3 in grande stile, portando la sua Honda Snipers in cima alla lista dei tempi, con il crono di 2'05”917, su una NS 250 RW rinnovata nell’80% dei suoi componenti, tra i quali una carena nuova ed un voluminoso codone, a garantire ancora più performance.

Romano in sella era una jena: vicino alla caduta almeno un paio di volte, il numero 55 ha sfruttato meglio di tutti la moto giapponese e due gomme Dunlop nuove, portate al limite con evidenti sbandate:è stato un inverno ricco di emozioni, positive e negative - ha  poi detto Fenati - ma ora siamo qui, con moto e stimoli nuovi. Il caldo ha condizionato il turno, le gomme scivolavano e nel pomeriggio miglioreremo sicuramente. Sono caduti in tanti piloti, noi invece siamo riusciti a lavorare bene”.

Secondo tempo per Jakub Kornfeil, con tanto di caduta. Il ceco è stato operato alle braccia nella pausa invernale ed ora si presenta per puntare al titolo, contando su una KTM aggiornata. Nuovi scarichi, più lunghi, ed una erogazione meno aggressiva rendono la moto austriaca meglio guidabile e sfruttabile.

Con gomme nuove, Lorenzo Dalla Porta è terzo con la Honda Leopard, prima di Dennis Foggia; al romano del team Sky VR46 sono stati cancellati due tempi, l’uscita di pista del pilota KTM non è sfuggita alla Race Direction, che ha punito Dennis prontamente.

Dopo il giapponese Sasaki, ecco Tony Arbolino, un altro protagonista dei test. Il milanese è il compagno di Fenati in un team Snipers fortissimo, forse quello più completo di tutta la categoria. 

Lopez settimo, Koba ottavo, nono Celestino Vietti, per la prima volta a Losail. Dopo il pilota Sky VR46 c’è Andrea Migno, molto più esperto di Celestino sulla pista del Qatar. Aron Canet è dodicesimo con la KTM del team di Max Biaggi, una squadra che debutta nel Motomondiale; tredicesimo Niccolò Antonelli, con tanto di caduta, innocua. Scivolato anche Yamanaka, senza danni per lui, qualcuno in più per la sua Honda.

Dopo l’ok dalla commissione medica, l'argentino Rodrigo ritorna in sella con un diciannovesimo crono, brutta caduta per Jaume Masia, lo spagnolo che ha toccato più volte l’asfalto nei test prestagionali. Strade in salita per Can Oncu e Riccardo Rossi. Il turco, fenomeno a Valencia lo scorso anno, è terzultimo, mentre il pilota Gresini chiude la lista.

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti