Tu sei qui

Moto2, Dunlop: abbiamo nuova gomma, ma non la porteremo in Qatar

È stata realizzata un copertura più larga al posteriore per venire incontro alle esigenze del motore Triumph, ma non si vedrà nelle prime 3 gare

Moto2: Dunlop: abbiamo nuova gomma, ma non la porteremo in Qatar

Una delle novità più importanti di questa stagione del motomondiale è l’arrivo del motore 3 cilindri Triumph in Moto2. Un cambiamento molto importante a tutti i livelli, anche per Dunlop, fornitore unico delle coperture nella classe intermedia. Rispetto al propulsore Honda usato fino all’anno scorso, quello inglese garantisce circa 8 CV di potenza in più, ma soprattutto una coppia considerevole ai bassi regimi, che significa maggiore accelerazione.

Abbiamo seguito l’evoluzione delle nuove moto a partire dalla metà dello scorso anno, supportando le squadre e raccogliendo dati per capire come ottimizzare le moto e le gomme per il 2019 - spiega Stephen Bickley, ingegnere di gara senior di Dunlop - Abbiamo anche valutato una nuova gomma posteriore più grande, che garantisce un’impronta a terra maggiore del 15% rispetto alle attuali. La introdurremo più avanti nella stagione, dando alle squadre di famigliarizzare prima con i nuovi motore ed elettronica prima di inserire uno pneumatico inedito”.

Per i primi tre GP dell’anno (Qatar, Argentina e Texas) non ci saranno quindi novità importanti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti