Tu sei qui

MotoGP, Michelin: due nuove gomme per il GP del Qatar

Le novità saranno lo pneumatico duro anteriore e il soffice posteriore, realizzato per migiori prestazioni e consistenza

MotoGP: Michelin: due nuove gomme per il GP del Qatar

L’inverno è stato utile per Michelin per provare alcune nuove mescole delle proprie gomme, in modo da venire incontro alle esigenze dei piloti. Alcune di queste novità verranno già portare nel round inaugurale in Qatar.

Il GP di Losail ha caratteristiche molto particolari, perché si corre di notte e quindi le temperature possono calare in modo repentino, rendendo l’asfalto umido e scivoloso. Inoltre la sabbia del deserto, depositandosi sul circuito, rende la superficie molto abrasiva.

I tecnici Michelin, come già lo scorso anno, metteranno a disposizione dei piloti tre differenti mescole (soffice, media e dura) sia per le slick anteriori (che avranno una costruzione simmetrica) sia per quelle posteriori (asimmetriche, con il lato destro più rigido).

Lo pneumatico duro anteriore ha una nuova mescola che i piloti hanno già potuto provare nei test, mentre il morbido posteriore fa parte di una famiglia di gomme realizzate con una nuova tecnologia che dovrebbe garantire al tempo stesso migliori aderenza e consistenza. In caso di pioggia, le gomme da bagnato saranno disponibili in mescola soffice e media, con le posteriori che possono vantare una costruzione asimmetrica.

Abbiamo avuto un ottimo inverno in cui abbiamo introdotto alcune nuove mescole per le gomme slick e i piloti sono stati piacevolmente colpiti dalle prestazioni, perciò le abbiamo aggiunte a quelle in dotazione per il 2019 - spiega il responsabile di Michelin Piero Taramasso - Sono state pensate soprattutto per i circuiti europei, ma le poteremo anche a Losail perché crediamo siano ideali per questa pista”.

Guardiamo con impazienza alla nuova stagione - continua - Ci sono nuovi piloti e moto e squadre che hanno cambiato costruttore, significa un enorme ammontare di lavoro per i nostri tecnici. Siamo pronti per questa sfida e Losail è stata sempre una buona pista per Michelin fin dal suo ritorno in MotoGP: siamo determinati di spingere ancora avanti le prestazioni quest’anno, come su ogni altro tracciato che visiteremo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti