Tu sei qui

Moto3, Test Qatar: Fenati incontenibile a Losail, 2° Antonelli

I TEMPI ALLE 15:30 – Ben sette decimi rifilati dall’ascolano al romagnolo, in Moto2 solo Gardner meglio di Marini, 9° Di Giannantonio

Moto3: Test Qatar: Fenati incontenibile a Losail, 2° Antonelli

A Losail i motori sono tornati ad accendersi in occasione della seconda giornata di test, riservati a Moto3 e Moto2. Rispetto al venerdì si è registrato un miglioramento delle condizioni meteo, dal momento che il vento è diminuito, mentre la temperatura si è alzata, arrivando a superare i venti gradi.

In pista ci ha pensato ancora una volta Romano Fenati a catturare tutti i riflettori della minima cilindrata, mettendo la firma sul turno inaugurale, grazie al crono di 2’06”417. Per l’ascolano si tratta della migliore prestazione offerta fino ad oggi, a tal punto da essere l’unico in grado di abbattere il muro dei 2’07”. Fa specie poi il distacco rifilato al primo degli inseguitori, ovvero Niccolò Antonelli, distante ben sette decimi dal connazionale. Un messaggio chiaro quello del portacolori Snipers, pronto a stupire al rientro nella minima cilindrata.

Insieme a lui compare anche Tony Arbolino (+0,908) con i più veloci. Non dimentichiamoci che ieri è stato proprio il milanese a mettere tutti in riga. Questa volta però il compagno di squadra del marchigiano deve consolarsi col quarto crono, alle spalle di Gabriel Rodrigo, con ben nove decimi da recuperare nei confronti della vetta. A seguirlo è quindi lo spagnolo Aron Canet, attardato di ben un secondo dalla testa della classe, incalzato a sua volta da Lorenzo Dalla Porta (+1.024). Sono questi gli unici italiani presenti nella top ten, dal momento che Dennis Foggia non va oltre il sedicesimo crono (+1.816), con Migno addirittura 21°. A chiudere il gruppo Celestino Vietti preceduto dal rookie Riccardo Rossi.  

Per quanto riguarda invece la Moto2, giungono segnali incoraggianti da Luca Marini, ancora alla ricerca dello stato di forma ideale dopo l’operazione di fine anno. L’alfiere dello Sky Racing Team Vr46 chiude il turno in secondo posizione, a soli 93 millesimi dal leader, Remy Gardner, il quale ha bloccato il cronometro sull’1’59”381. Alle spalle del pilota di Tavullia spicca poi Sam Lowes con Jorge Navarro a ruota.

Chi deve invece rincorrere è Alex Marquez (+0.466), attardato di quasi mezzo secondo e soltanto ottavo davanti a Fabio Di Giannantonio (+0.617). Sono quindi solo due gli italiani tra i primi dieci, dal momento che Lorenzo Baldassarri non è riuscito ad andare oltre la 13^ piazza (+0.922), incalzato da Nicolò Bulega (+0.957) e Andrea Locatelli (+0.999). Nei primi venti anche Bastianini e Corsi.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti