Tu sei qui

Moto3, Italiani all’assalto a Losail: 1° Fenati, 2° Arbolino

In Moto2 Lowes davanti a Gardner e Martin, 4° A. Marquez, 6° Marini, 10° Di Giannantonio, 15° Baldassarri. Frattura per Rodrigo

Moto3: Italiani all’assalto a Losail: 1° Fenati, 2° Arbolino

Un sabato da incorniciare quello di Losail per il team Snipers. Già, perché la squadra tricolore archivia la giornata con i propri alfieri davanti a tutti. Al comando della classifica c’è infatti Romano Fenati, protagonista di una prestazione di spessore, tanto da essere l’unico ad aver abbattuto il muro dei 2’06” e bloccare il crono sui 2’05”989.  L’ascolano manda quindi un segnale ben chiaro alla concorrenza, proprio come il suo compagno di squadra, ovvero Tony Arbolino (+0.126), che termina la sessione a poco più di un decimo dalla vetta.

Saranno solo prove, ma per quanto visto fino ad ora i due azzurri della Honda hanno mostrato di avere grande fiducia con il tracciato qatariota a distanza di una sola settimana dal via della stagione. Rispetto al venerdì il vento ha concesso una tregua, mentre la temperatura si è rivelata stabile sopra i venti gradi, con il sole ad illuminare la pista.

Tornando ai tempi, negli scarichi dei due italiani si porta quindi Aron Canet, uno che in questo 2019 nutre sogni iridati. Il portacolori del Max Racing Team è distante soli 22 millesimi da Arbolino, mentre alle sue spalle lo incalza Lorenzo Dalla Porta (+0.350), in ritardo però di tre decimi dal tempo di Fenati.

Evidente anche in questo sabato il potenziale della Honda, a tal punto che ci sono ben sette moto giapponesi nei primi dieci posti. Soltanto tre invece le KTM in top ten. Oltre a quella di Canet, da registrare in sesta piazza Binder, mentre ottavo Masaki. Per quanto riguarda invece i nostri italiani, decimo posto per Niccolò Antonelli (+0.794), mentre sabato in salita per gli alfieri dello Sky Racing Team VR46, con Foggia e Vietti rispettivamente 18° e 19°. Venticinquesimo Migno, chiude il gruppo il rookie Riccardo Rossi. In casa Gresini da registrare la frattura alla clavicola di Rodrigo, che lo costringe a terminare in anticipo la tre giorni di test. 

MOTO2- SAM LOWES RIFERIMENTO DEL SABATO DI TEST, BENE ANCHE REMY GARDNER

Per quanto riguarda invece la Moto2, brilla invece Sam Lowes, autore del riferimento del sabato in  1'58"824. Il pilota britannico e Gardner sono gli unici a essere scesi sotto il muro dell'1'59", mentre ha chiuso terzo un sorprendente Jorge Martin, al debutto nella cilindrata. Costretti a rincorrere gli italiani, con Luca Marini soltanto sesto a quasi mezzo secondo dalla vetta (+0.436).

Il pilota dello Sky Racing Team VR46 e Fabio Di Giannantonio sono gli unici presenti nella top ten, mentre è soltanto quindicesimo Lorenzo Baldassarri, in ritardo di circa nove decimi dalla vetta (+0.893). In diciassettesima posizione spicca poi Enea Bastianini, incalzato da Locatelli e Bulega, mentre 21° Corsi. In fondo al gruppo Manzi e Bezzecchi.   

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti