Tu sei qui

Moto3, Test Qatar: Fenati va "controvento" e si prende la vetta, 2° Arbolino

I TEMPI ALLE 15.30. Il forte vento rallenta i lavori ma non la coppia del team Snipers, che precede Rodrigo. In Moto2 Binder comanda su Navarro e Lowes

Moto3: Test Qatar: Fenati va "controvento" e si prende la vetta, 2° Arbolino

Qatar, centro del mondo a due ruote. Già perché nel deserto sono da poco terminati i test della MotoGP, mentre da oggi fino a domenica sarà la volta di Moto2 e Moto3, impegnate nell’ultimo test prima dell’inizio della stagione che si terrà proprio a Losail.

Tanti i valori in campo ancora da scoprire sia in Moto3, dove si cerca un padrone, che in Moto2, dove prosegue la conoscenza dei nuovi motori Triumph. Ad ostacolare però tutto questo è stato finora il vento, che nella prima metà della prima giornata si è fatto prepotentemente sentire toccando i 32km/h.

In Moto3 (dove hanno fatto segnare un tempo solo in 15) il più veloce nonostante il vento è stato Romano Fenati, capace di fermare il cronometro sul tempo di 2’11”605: ben mezzo secondo più veloce del suo compagno di squadra Tony Arbolino (2°) ma comunque lontano dai tempi più veloci.

Terzo tempo per il neoacquisto del team Gresini Gabriel Rodrigo (+1.512), seguito da Lorenzo Dalla Porta, Kaito Toba e dai due rookie Filip Salac e Riccardo Rossi, tutti con distacchi molto alti a testimonianza delle difficili condizioni presenti sul tracciato. Più attardati gli altri italiani con Celestino Vietti 11°, Niccolò Antonelli 13° e Dennis Foggia 15°.

In Moto2 svetta la KTM con Brad Binder ed il suo 2’01”180, tallonato però a soli 67 millesimi dalla Speed Up di Jorge Navarro, voglioso di rivincita dopo la separazione dal team Gresini. Terzo proprio il suo sostituto Sam Lowes, che incassa però già mezzo secondo di ritardo precedendo Schrotter e Marquez.

L’ultimo pilota ad incassare meno di un secondo è Iker Lecuona in sesta piazza, mentre settimo è il primo degli italiani ossia Luca Marini, uno dei sicuri candidati al titolo della categoria intermedia. Decimo è Simone Corsi a quasi due secondi, mentre Nicolò Bulega prosegue il apprendistato in Moto2 in 12° piazza (+1.998)

Restando sui portacolori azzurri troviamo l’altro rookie Fabio Di Giannantonio 16° davanti alla MV di Aegerter ed a Lorenzo Baldassari, mentre Stefano Manzi è 20° a quasi tre secondi. Oltre i tre secondi e mezzo invece il distacco di Enea Bastianini, 23° davanti al compagno Andrea Locatelli ed a Marco Bezzecchi, ancora alle prese con la conoscenza della sua nuova KTM.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti