Tu sei qui

SBK, Bautista: “La Panigale V4 è competitiva, ma il favorito è Rea"

Alvaro: “Mi sento nella condizione ideale per la gara, l’avversario da battere non sarò certo io. Io sono solo il numero 19”

SBK: Bautista: “La Panigale V4 è competitiva, ma il favorito è Rea"

Nel segno di Alvaro Bautista, proprio così! Il venerdì di Phillip Island sorride al pilota della Ducati. Già, perché dopo il secondo tempo siglato al mattino, nel pomeriggio l’iberico ha reagito, scalzando Rea dalla vetta per soli 14 millesimi. Tra i due si preannuncia una sfida infuocata in occasione di Gara 1, al via alle 5 italiane.  

“Sono molto felice per questo venerdì, dato che abbiamo lavorato davvero bene, apportando alcune modifiche alle moto - ha esordito Alvaro – purtroppo non siamo riusciti a trovare nulla di meglio rispetto ai test, di conseguenza siamo tornati alla vecchia configurazione. Ho anche provato la nuova gomma portata da Pirelli e l’ho trovato consistente”.

Barbier ci ha svelato che probabilmente utilizzerai quella per Gara 1.  

“Di sicuro la nuova gomma anteriore mi piace, inoltre mi offre grande stabilità. Forse il grip è peggiore, però avverto di essere stabile. Sarò l’unico che la utilizzerà ma sono convinto della scelta. Ovviamente l’anteriore influisce, ma fino ad un certo punto”.

Avresti mai pensato di essere così competitivo in Australia?

“No. Quello che conta è che abbiamo lavorato seguendo la giusta direzione ed è la prima volta che mi sento una cosa unica con la Panigale V4. Penso di trovarmi nella situazione migliore per sabato”.

È Bautista il favorito a Phillip Island?

“Johnny è il numero uno ed è lui l’avversario da battere, non è cambiato nulla. Io resto il numero 19 e scenderò in pista con la mentalità di sempre. Se nella prove contano le sensazioni, ovvero come migliorare la moto, in gara è tutto più semplice, dato che devi solo spingere e non puoi pensare a nulla al di fuori di te stesso”.

È al tua prima gara in SBK. Ci sarò una motivazione extra?

“No, correrò come ho sempre fatto. Se ci sarà l’occasione di lottare per la vittoria lo farò, se invece dovrò puntare al podio sarà quello l’obiettivo”.

A che punto è arrivato il progetto della V4?

Non abbiamo dovuto fare particolari cambiamenti in questi ultimi giorni. Ovviamente ci sono alcune idee che andranno ad influire sullo sviluppo, ma queste preferiamo valutarle in occasione dei prossimi round”.

Davies è stato costretto a rincorrere oggi. Ti senti solo contro le due Kawasaki?

“Non mi sento solo, dato che dietro di me ho una squadra davvero forte. Mi dispiace per Chaz, visto che i suoi problemi fisici non gli consentono di essere al 100%. Spero stia meglio e possa aiutarmi in futuro”.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti