Tu sei qui

SBK, LIVE: diretta da Phillip Island del secondo giorno di test

Bautista e le Panigale V4 non si fermano, lo spagnolo è il migliore anche nel primo turno del martedì, 2° Melandri, 3° Rea a mezzo secondo

SBK: LIVE: diretta da Phillip Island del secondo giorno di test

15:31 Sykes porta la BMW in seconda posizione a due decimi da Bautista.

15:24 Avanza anche Razgatlioglu, 6° alle spalle di Sykes 

15:20 Haslam si porta a sorpresa in seconda posizione, a soli 3 decimi da Rea.

15:01 Passo avanti anche per Torres, che scavalca Chaz Davies ed è 12°

14:44 Un decimo meglio Alex Lowes con la Yamaha

14:30 Qualche goccia d'acqua sulla pista. 

14:10 Haslam migliora il proprio tempo di 20 millesimi

13:40 Inizia l'ultimo turno di libere, che per l'occasione vedrà i piloti impegnati nella simulazione gara.

13:10 Il team Evan Bros continua essere protagonista a Phillip Island. La prima sessione del martedì sorride a Randy Krummenache, autore del riferimento in 1'33"111. Alle sue spalle il compagno Federico Caricasulo, staccato di soli tre decimi (+0.306). Nessuno riesce ad avvicinarsi a loro, anche perché Jules Cluzel, terzo in classifica, incassa oltre mezzo secondo dalla vetta. In quinta posizione spicca invece la MV Agusta di Raffaele De Rosa (+0.824), che si inserisce dietro alla Kawasaki di Mahias.

12:10 Cala il sipario sul primo turno di libere del martedì. Alvaro Bautista e la Ducati sono inavvicinabili, forti del tempo di 1'30"303. Circa mezzo secondo il gap rifilato dallo spagnolo a Marco Melandri (+0.457), primo degli inseguitori. Alle spalle del ravennate, staccato di un solo millesimo, spicca invece Johnny Rea poi Tom Sykes con la BMW (+0.474). Mattinata in ombra per Lowes, soltanto ottavo, mentre nella top ten si inserisce per la prima volta la Honda di Leon Camier (+1.140), capace di portarsi a un secondo dalla vetta. Non si migliora Chaz Davies, il quale rimane a un secondo e mezzo dal compagno.

12:00 Durante questa sessione Bautista ha sfruttato il proprio tempo a disposizione per provare alcune novità ergonomiche, legate principalmente alla sella. La posizione della Panigale V4 è più rialzata rispetto alle precedenti soluzioni adottate. 

11:55 Alex Lowes distrugge la propria Yamaha, finendo a terra senza però registrare conseguenze.

11:34 Caduta per Eugene Laverty, Nessun danno particolare per la Panigale V4, appena rientrata ai box. 

NEWS DALLA PISTA: Melandri continua a lavorare sull'anteriore, nodo da risolvere per la sua Yamaha, ma le sensazioni sono positive. In casa Ducati verranno introdotte alcune novità di ergonomia per rendere meno fisica la Panigale V4. Rea si sta invece concentrando sulle gomme con l'occhio già rivolto in ottica gara. Per il resto la sessione è stata interrotta ben quattro volte a causa delle presenza in pista di alcune papere.  

11:19 Sale nel frattempo la temperatura, che arriva a toccare i 19°. La pista è completamente soleggiata dopo le nuvole e il forte vento del primo mattino. Passo avanti per Rea, terzo a un solo millesimo dalla prestazione di Melandri. 

11:10 A Phillip Island è trascorsa la prima ora di test con Alvaro Bautista davanti a tutti. Incredibile la velocità della Rossa sul rettilineo, addirittura 7km/h in più rispetto alla Kawasaki. Il Cannibale è quarto a sei decimi dalla vetta, preceduto dalle Yamaha di Melandri e van der Mark. Insieme ai migliori anche Tom Sykes, autore del quinto crono. Resta fuori dalla top ten Davies, in ritardo di un secondo e mezzo dalla vetta, mentre Camier è 13°.

10:48 Melandri alle spalle di Bautista. Il ravennate accusa circa mezzo secondo dalla vetta (+0.457)

10:37 Ecco Bautista e la Panigale V4! Lo spagnolo si porta al comando con il crono di 1'30"303! Ben sei decimi a Rea.

10:18 Rea parte subito forte e si mette in testa con il crono di 1'30"925. E' il primo a scendere sotto il muro dell'1'31", davanti al compagno Haslma.

I motori tornano ad accendersi a Phillip Island per il secondo e ultimo giorno di test. Si riparte dalla prestazione realizzata ieri da Alvaro Bautista, il quale ha messo in riga la concorrenza. Rea dovrà rimediare al mezzo secondo incassato lunedì, mentre Davies sarà chiamato a colmare i due secondi che lo separano dal compagno. E che dire poi di Marco Melandri con la Yamaha, così come Tom Sykes con la BMW e Leon Camier con la Honda. Tanti temi che ci accompagnano verso il weekend di gara. In pista anche la SSP, di seguito il programma. 

 

Martedì

23.10 – 01.10 WorldSBK

01.20 – 03.10 WorldSSP

03.10 – 03.40 PAUSA

03.40 – 05.40 WorldSBK

05.50 – 07.40 WorldSSP

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti