Tu sei qui

Moto3, Antonelli: "Io tra i favoriti? No, ma posso essere un outsider"

"Devo mettermi alle spalle un periodo difficile a causa degli infortuni. Voglio fare bene e proseguire nel mio percorso, per me non per gli altri"

Moto3: Antonelli: "Io tra i favoriti? No, ma posso essere un outsider"


Anno nuovo ma stessa squadra. Niccolò Antonelli ha voglia di emergere, specie dopo alcune stagioni in chiaroscuro falcidiate da tanti infortuni, e la conferma nel team Sic58 può essere il giusto trampolino per risalire. La velocità del resto non manca al ragazzo di Cattolica, che non lesina mai un sorriso a nessuno.

“C’era la volontà di continuare insieme da ambo le parti apre Nicco – già da prima di Aragon, anche se per qualche problema di Paolo la firma ha leggermente tardato ad arrivare. La stagione scorsa è stata positiva per la velocità mostrata, ma negativa per i risultati mancati a causa soprattutto degli infortuni”.

Gli infortuni ti hanno spesso limitato

“Sì purtroppo mi sto portando dietro questa situazione da qualche anno: non appena passa un infortunio ecco arrivarne un altro. Non importa se per colpa mia o meno, devo migliorare sotto questo aspetto e sto lavorando per fare una stagione senza questi intoppi”.

Immagino ci sia voglia di rivalsa in te, anche contro chi comincia un po’ a dubitare del tuo talento

“Credo di aver mostrato quello che valgo, anche se un po’ a sprazzi nelle ultime stagioni. Sono convinto di ciò come del fatto che possiamo fare bene: voglio farlo per me e non per gli altri, ho voglia di proseguire il mio percorso e sto lavorando per questo”.

Quale può essere un obiettivo plausibile per te?

“Mi piacerebbe parlare di titolo e sto provando ad essere pronto per provarci, ma ci sono tante variabili ed è facile parlare ora. Contano i fatti, io credo di essere pronto a farli ma non mi metto tra i favoriti, posso essere piuttosto tra gli outsider. Come favoriti vedo i primi della classifica dell’anno scorso come sempre, ma non mancheranno le sorprese”.

Al tuo fianco nel box avrai ormai un altro veterano come Suzuki

“Sì assolutamente. Ognuno cercherà di fare bene, speriamo di portare insieme il nome della squadra in alto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti