Tu sei qui

Giovinazzi: “Io in Formula 1 come Bagnaia in MotoGP”

Il nuovo pilota Alfa Romeo: “Per certi versi mi rivedo molto in Pecco, arrivare nella classe regina con la Ducati è il massimo”

Iscriviti al nostro canale YouTube

Ci sono due pugliesi. Non è una barzelletta, ma la storia di due ragazzi con in comune la passione per i motori. Il primo si chiama Michele, il secondo Antonio. Michele è cresciuto con quella delle moto, tanto da diventare nel tempo collaudatore della Ducati. Antonio invece è stato contagiato dalle quattro ruote, a tal punto da realizzare il proprio sogno di correre in Formula 1.

Di chi stiamo parlando avete capito, di Pirro e Giovinazzi, entrambi appartenenti alla stessa regione. Nei giorni scorsi il pilota di Martina Franca è stato presente alla pista di Balocco in occasione di un incontro con i media. Nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport, il nuovo pilota dell’Alfa Romeo ha svelato il rapporto con il collega Ducati: “Michele lo conosco bene, anche perché siamo cresciuti nella stessa terra – ha commentato Giovinazzi – come me ha coltivato il sogno di arrivare a fare qualcosa di grande con i motori e credo che essere in Ducati come collaudatore sia un grandissimo traguardo.

Oltre alle quattro ruote il nuovo portacolori è anche un grande appassionato di Motomondiale, a tal punto da rivedersi in un giovane rookie della classe regina: “Mi rivedo forse in Bagnaia – ha svelato - per certi versi è lui il mio termine di paragone. Pecco ha fatto un grandissimo Mondiale in Moto2, vincendo tra l’altro il titolo e avendo l’occasione di salire su una moto italiana nella top class, credo sia il massimo per un pilota. Sarebbe bello per entrambi ottenere delle grandi gioie in pista”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti