Tu sei qui

Moto2, Bezzecchi: "L'obiettivo? Siamo 30 piloti, ne devo battere 29"

Marco scherza alla presentazione della KTM Tech3: "non ho la pretesa di vincere subito, ma voglio salire sul podio da debuttante"

Moto2: Bezzecchi: "L'obiettivo? Siamo 30 piloti, ne devo battere 29"

Marco Bezzecchi è stato la rivelazione della scorsa stagione in Moto3 e i suoi risultati gli hanno fruttato il passaggio in Moto2 su una KTM ufficiale con i colori del team Tech3. Colori inediti e molto evocativi, perché ricordano molto da vicino quelli della Toro Rosso in Formula 1.

“Questa moto spacca, brilla ed è bellissima - approva il pilota di RImini - Nella notte del Qatar sarà speciale, anche perché sarà il mio primo appuntamento con lei”.

Prima di mettersi in ghingheri per la serata, però, ci sarà un mese pieno di lavoro e test.

Mi sento bene, sono carico e contento - assicura Marco - La prossima settimana finalmente tornerò sulla Moto2 e mi sento fiducioso, spero di fare un bel lavoro e sicuramente il team si impegnerà tantissimo, come la KTM nell’inverno. So che avremo tante cose da provare e l’obiettivo è quello di crescere tutti insieme”.

Da una parte, essendo un debuttante, Bezzecchi dovrà adattarsi alla nuova categoria, dall’altra c’è una moto da sviluppare, perché le indicazioni raccolte nei test di novembre non furono ottime.

C’è tanto da fare sulla moto, ma anche su di me - conferma - Mi sono accorto subito che avrei dovuto cambiare il mio modo di allenarmi, perché sulla Moto2 serve maggiore forza. La più grande differenza, motore e gomme a parte, è che la moto reagisce maggiormente ai movimenti del corpo e per questo motivo ho iniziato a lavorare sul mio stile di guida per migliorarlo. C’è ancora tanto da imparare, ma sono sulla buona strada”.

Anche il tre cilindri Triumph ha incontrato gli apprezzamenti del pilota della VR46 Academy.

Mi trovo bene con questo motore, anche perché non ho mai provato quello Honda - scherza - Ha tantissima coppia ed è bello potere lavorare sull’elettronica, c’è molto da scoprire”.

Come in ogni inizio di stagione, bisogna fissarsi degli obiettivi.

“Siamo 30 piloti sullo schieramento, quindi ce ne sono 29 sono da battere - sorridere - Non ho la pretesa di vincere la prima gara ma voglio fare bene, prima di tutto per me e poi per la squadra e KTM. Sicuramente cercherò di salire qualche volta sul podio, magari anche sul gradino più alto. Prima di pormi degli obiettivi, però, voglio aspettare i test”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti