Tu sei qui

MotoGP, Nuova carena Suzuki: il pesce gatto affila i baffi

Nella seconda giornata di test a Sepang, Alex Rins ha fatto debuttare un'evoluzione aerodinamica sulla GSX-RR e i primi riscontri sono positivi

MotoGP: Nuova carena Suzuki: il pesce gatto affila i baffi

Fino a oggi, tutti gli ingegneri avevano giocato a carte coperte per quanto riguarda le evoluzioni aerodinamiche per il 2019. L'unica eccezione era stata KTM, che si è allineata alla concorrenza per quanto riguarda le alette. Suzuki, però, ha deciso di rompere gli indugi e, sul finire della giornata, ha fatto provare ad Alex Rins una nuova carena.

Come potete chiaramente vedere dalle foto, i tecnici di Hamamatsu hanno molto alleggerito le forme delle appendice aerodinamiche della GSX-RR. Se prima le ali avevano una forma, per così dire, molto massiccia ed erano quasi un naturale prolungamento delle forme del cupolino, ora si staccano maggiormente dalla linea della moto e sono anche più sottili.

Anche nella nuova versione continuano lungo i lati della carena ma, ancora una volta, si fanno più affilate, perdendo la finestratura della precedente versione.

Come detto, è stato Rins a provare oggi l'inedita carena e al termine del breve test si è detto soddisfatto: "è migliore della precedente".

Ora si attendono le mosse della concorrenza.

Joan Mir con la carena 2018
Alex Rins con la nuova carena
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti