Tu sei qui

MotoGP, Bagnaia: "Ogni giro capisco qualcosa di nuovo della Ducati"

"Una giornata positiva, ma devo migliorare in staccata". Miller: "Ho lavorato tanto sull'assetto e, a parte la caduta, le sensazioni sono buone"

MotoGP: Bagnaia: "Ogni giro capisco qualcosa di nuovo della Ducati"

Il secondo giorno di scuola a Sepang è andato in archivio per Pecco Bagnaia, e le sensazioni sono senza dubbio positiva. Il primo dato incoraggiante è la prima piazza tra i rookie, con il 12° tempo finale ad un solo secondo dalla vetta, nonché a mezzo dalla seconda piazza. La crescita del 63 procede dunque sulla retta via, come confermo lo stesso Pecco.

“E’ stata una giornata molto positiva – spiega – innanzitutto perché a livello tecnico abbiamo lavorato molto meglio di ieri secondo me: siamo riusciti a fare più giri ed a essere più costanti, facendo un passo in avanti consistente nel pomeriggio”.

Il piemontese trapiantato a Pesaro ha le idee chiare, e fissa il lavoro da fare per domani

“Domani dobbiamo continuare il lavoro sulla staccata, dove perdo ancora un po’. Proveremo inoltre a fare un time attack ed una simulazione di gara, che non sarà di venti giri ma di quindici circa. Sarà importante per capire come arrivano a metà gara le gomme e come utilizzare le mappe”.

Quel che è certo è che giro dopo giro la confidenza di Pecco aumenta, come lui stesso conferma

“Mi rendo conto che riusciamo a migliorare continuamente, soprattutto capisco qualcosa di nuovo della moto dato che è completamente diversa da tutte quelle guidate in precedenza. Mi sta regalando ottime sensazioni quindi sono felice e voglio continuare così”.

Soddisfatto (e non potrebbe essere altrimenti) anche Jack Miller, che ha chiuso la giornata in “Prima fila” visto il terzo tempo, e risultando la miglior Ducati in pista. “Come ieri abbiamo lavorato molto sull’assetto e le sensazioni sono molto positive. Soprattutto sul finale di giornata, quando sono riuscito a far segnare tempi vicini ai precedenti montando la gomma media. In generale è stata una buona giornata a parte la caduta alla curva nove: sono caduto due volte in due giorni in quel punto, spero di interrompere la tradizione”.

Una curiosità importante è il fatto che Jack abbia utilizzato il serbatoio voluto l'anno scorso Jorge Lorenzo, promuovendolo 

“Mi hanno chiesto di provarlo e l’ho fatto. Mi è piaciuto, posso guidare anche senza ma pare avere dei lati positivi, specie nei cambi di direzioni rapidi. Domani? Abbiamo tanto da provare, sarà una giornata impegnativa. Faremo anche una simulazione di gara, anche se non intera visto il caldo”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti