Tu sei qui

MotoGP, Taramasso, Michelin: vogliamo migliorarci nei circuiti extraeuropei

"Puntiamo ad essere più veloci dove proviamo meno. Qui a Sepang siamo partiti con gomme 2018. Ci sono novità, ma devono ancora essere deliberate"

MotoGP: Taramasso, Michelin: vogliamo migliorarci nei circuiti extraeuropei

Nei box di Sepang  c'è ovviamente per la Michelin Piero Taramasso che ha spiegato quale è la situazione gomme per il primo test della stagione.

"Siamo partiti con con le stesse gomme del Gran Premio della Malesia 2018, in modo che i team possano fare una comparazione con un prodotto che già conoscono - ha spiegato il manager di Clermont Ferrand - inoltre abbiamo a disposizione  una nuova mescola anteriore, le cui caratteristiche sono tra la media e la dura della scorsa stagione. Ci siamo infatti resi conto che la media era troppo morbida e la dura, troppo dura. Se avremo un riscontro positivo dai piloti e dalle squadre questa soluzione sarà portata anche nei test in Qatar e infine deliberata per il 2019".

Per il posteriore Michelin ha portato invece  due nuove mescole: una soffice e una media, costruite con una nuova tecnologia.

"Ne avevamo una così anche nel 2018, che ha ottenuto buoni risultati. Come nel caso precedente, se il giudizio sarà positivo le porteremo in Qatar e poi saranno utilizzate per l'intera stagione".

Ormai la Michelin ha ottenuto una buona stabilità di prestazioni, per questo motivo carcasse e profili rimarranno quelli del 2018 e non cambieranno per tutto il 2019.

"Il nostro obiettivo è offrire stabilità ai team e migliorare ulteriormente i tempi sul giro, soprattutto in quei circuiti come quelli extraeuropei dove non proviamo mai".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti