Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "finalmente andiamo tutti nella stessa direzione"

Valentino a Sepang promuove la nuova M1: "io e Vinales d'accordo sullo sviluppo, ma serve di più. Abbiamo un solo motore ma mi piace"

MotoGP: Rossi: "finalmente andiamo tutti nella stessa direzione"

A Sepang, Valentino ha sfoggiato un nuovo casco per i test invernali ispirato alla street art, ma non era quella la novità più importante. Gli occhi erano tutti puntati sulla M1 e sul cronometro, per riuscire a capire se la Yamaha era riuscita finalmente a togliersi da quelle sabbie mobili in cui è rimasta invischiata per troppo tempo. Tagliamo la testa al toro e rispondiamo alla domanda con le parole di Rossi: “in generale le sensazioni in moto sono buone” è stato il suo commento alla fine della prima giornata di test del 2019, chiusa in 6ª posizione.

La nuova M1 è promossa?
Questo primo giorno è stato abbastanza positivo, ho avuto delle buone sensazioni sulla moto fin dal principio e non andiamo male neppure quando le gomme si usurano, quello era il nostro punto debole. Abbiamo provato del materiale per migliorare le nostre prestazioni: siamo sulla buona strada, ma abbiamo bisogno di qualcosa in più”.

Ti senti ottimista?
Sono abbastanza felice perché ieri ho parlato molto con gli ingegneri e hanno delle buone idee, si respira una bella atmosfera e li ho visti molto concentrati”.

Come è cambiata la moto rispetto ai test di novembre?
A Valencia e Jerez erano arrivati solo piccoli particolari, qui abbiamo cose più importanti e sono contento della strada presa. Soprattutto, io, Maverick e gli ingegneri siamo d’accordo su quali siano i punti deboli della moto, andiamo nella stessa direzione. Ora, per sistemarli, servirà un po’ di tempo (ride)”.

Avete già deciso il motore che userete nel corso della stagione?
A Jerez avevamo due motori abbastanza simili tra loro, qui ne ho solo uno, i tecnici Yamaha mi hanno detto: questo è il tuo. A me va bene così perché mi piace, non abbiamo tanti dubbi sotto questo punto di vista ma dobbiamo lavorare sull’accelerazione e per essere veloci con le gomme usare. Sono i nostri obiettivi per l’inverno”.

A proposito di gomme, hai già provato le novità portare da Michelin?
Lo faremo domani, oggi ho usato quelle standard. Sulla carta le nuove opzioni sono interessanti”.

Ci sono stati miglioramenti anche per il freno motore?
Hanno lavorato tanto su questo aspetto soprattutto perché Maverick ha spinto molto per farlo e aveva ragione. Il propulsore è migliorato, lo stesso posso dire anche dell’elettronica e del telaio. I tempi oggi sono stati buoni”.

L’arrivo della piattaforma inerziale unica ha cambiato qualcosa?
Non ho trovato nessuna differenza, né in meglio né in peggio”.

Sepang però è una pista in cui sei stato veloce anche nel 2018, è un limite provare qui?
Da una parte è positivo venire su una pista in cui siamo stati competitivi per vedere se riusciamo ad andare più forte e perché abbiamo dei dati importanti con cui confrontarci. Dall’altra parte, sarebbe stato più utile provare in circuiti in cui siamo stati maggiormente in difficoltà. Quest’anno ci saranno solo due test, qui e a Losail, entrambi su piste in cui siamo stati forti, quindi anche se saremo velocissimi non dovremo essere troppi ottimisti”.

Sei riuscito a incrociare qualche avversario in pista?
La Ducati continua a essere molto forti in accelerazione, sappiamo che hanno un motore molto potente ma credo che la differenza la faccia la trazione. Quello è un punto su cui noi dobbiamo ancora lavorare

Dovizioso ha detto che Morbidelli guida come un top rider, cosa ne pensi?
Lo avevo visto molto bene nei test di Valencia e Jerez, mentre oggi mi sembrava leggermente più in difficoltà. È solo il primo giorno, sicuramente con la Yamaha Franco sarà molto più competitivo rispetto a quanto lo sia stato l’anno scorso”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti