Tu sei qui

SBK, Test Jerez: solo Bradl meglio di Rea, 8° Melandri

I TEMPI ALLE 13.30. Il nordirlandese a 70 millesimi dal tedesco, terzo Razgatlioglu. 6° Bautista davanti ad Haslam, a terra Cortese

SBK: Test Jerez: solo Bradl meglio di Rea, 8° Melandri


Secondo ed ultimo giorno di prove in corso a Jerez, con un meteo soleggiato che ha permesso sin dal mattino a tanti piloti di scendere in pista per migliorare i tempi di ieri e soprattutto per affinare l’assetto, in vista del primo ballo della stagione a Phillip Island.

A comandare la classifica alle 13.30, quindi a circa metà giornata, è Stefan Bradl con la Honda MotoGP, capace di fermare il cronometro sul tempo di 1’39”658. Un risultato poco sorprendente, a differenza dell’ottava posizione ottenuta ieri dal tedesco. Passando alla SBK, Jonathan Rea ha cominciato a fare sul serio guardando tutti dall’alto grazie al crono di 1’39”728, a soli settanta millesimi da Bradl.

Terza piazza per Razgatlioglu, seguito dal più veloce di ieri ossia Alex Lowes e dal suo compagno Van Der Mark, racchiusi nell’arco di tre decimi. Il primo a rompere la dicotomia Kawa-Yamaha è Alvaro Bautista, che in sella alla Panigale V4 è sesto pur incassando nove decimi dal campione del mondo in carica. Lo spagnolo è stato l’unico pilota del team Aruba a registrare tempi interessanti, dato che Chaz Davies ha compiuto solo una breve uscita nella prima mattinata.

Settimo è Leon Haslam con la seconda Kawasaki ufficiale, a più di un secondo da Bradl e dal compagno di team. Marco Melandri prosegue il suo contatto con la Yamaha del team GRT in ottava piazza, con trenta passaggi completati ma quasi un secondo di distacco da Rea. Meno positiva la mattinata del compagno Sandro Cortese, caduto all’ultima curva e provocando non pochi danni alla sua R1.

Tra i due alfieri GRT in classifica c’è Jordi Torres, mentre chiudono la classifica delle derivate di serie Laverty, Mercado, Delbianco e Rinaldi. Quest’ultimo è preceduto in classifica da Randy Krummenacher, primo tra le Supersport in 1’43”330. Secondo tra le 600 è il suo compagno nel team Evan Bros. Federico Caricasulo, velocissimo ieri, mentre terzo è il giapponese del team Puccetti Okubo.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti