Tu sei qui

Rossi-Suninen: una poltrona per due al Monza Rally Show

Sono loro i favoriti di questa edizione della kermesse brianzola, per Tony Cairoli e Chad Reed la sfida è da Mission Impossible

News: Rossi-Suninen: una poltrona per due al Monza Rally Show

La sfida è pronta ad entrare nel vivo. Con le prove libere del giovedì mattina si è alzato il sipario sul Monza Rally Show. La tradizionale kermesse che chiude la stagione agonistica dell’autodromo brianzolo vedrà al via ben oltre cento equipaggi tra vetture storiche e moderne. Gran parte dei riflettori saranno senza dubbio puntati sulla testa a testa che si preannuncia incandescente tra Valentino Rossi e Teemu Suninen.

Se da una parte il Dottore sogna la settima vittoria alla gara lombarda, dall’altra il pilota finlandese, impegnato nel Mondiale WRC con la Ford, punta a mettere i bastoni tra le ruote al 46 con l’obiettivo di rovinargli la festa.

Con ogni probabilità saranno loro due a contendersi il successo di questa edizione, vista soprattutto la vettura con cui scenderanno in pista, ovvero la Fiesta WRC Plus, che rispetto alla precedente World Rally Car può fare affidamento su un motore con 80 cavalli in più. Oltre alla potenza del belva di casa M-Sport, Valentino potrà poi giocarsi la carta di “pistaiolo”, dal momento che a Monza le traiettorie giocano un ruolo di particolare rilevanza, soprattutto in una speciale come quella del Grand Prix, lunga oltre 40 km e rivelatasi in più occasioni decisiva per la classifica.

Insomma, Rossi e Suninen sono pronti al grande duello che catturerà l’attenzione degli appassionati presenti sulle tribune. Non sono gli unici però in pista con la Fiesta WRC Plus, anche perché la stessa vettura verrà utilizzata da Roberto Brivio e Alessio “Uccio” Salucci.

Nel tempo la kermesse brianzola ha visto all’opera oltre ai rallisti anche i motociclisti. Valentino ha infatti tracciato una strada che è stata seguita da Andrea Dovizioso, Jorge Lorenzo, Romano Fenati e Luca Marini, ma anche da coloro impegnati nel cross. Tony Cairoli sarà infatti nuovamente al via di questa edizione al volante della Hyundai i20 WRC e lo stesso discorso vale per la stella del cross statunitense, Chad Reed.

Nonostante il siciliano si sia rivelato una piacevole sorpresa delle ultime edizioni, questa volta lo attende una sfida tra le più complicate di sempre, dato che la sua Hyundai dovrà fare i conti con la Fiesta di ultima evoluzione del Dottore e di Suninen. Tra i rallisti in gara anche Piero Longhi, Luca Rossetti, l’undici volte iridato Paolo Andreucci e Giandomenico Basso.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti