Tu sei qui

MotoAmerica, JD Beach lancia la sfida a Beaubier ed Elias

Il campione Supersport salta in Superbike, il numero uno Cameron sarà ancora affiancato da Gerloff. Sempre Suzuki per Toni, mentre è libera la seconda GSX-R  lasciata da Roger Hayden

MotoAmerica: JD Beach lancia la sfida a Beaubier ed Elias

Il 2019 è dietro l’angolo anche per il campionato MotoAmerica, che prepara l'albero di Natale e lavora per realizzare l’ennesima stagione di successo, con news di mercato nella composizione della prossima griglia di partenza.

Il campione in carica della Supersport lascia la 600 per passare alla classe Superbike: James Douglas Beach - detto JD - due volte vincitore nella media cilindrata, nel 2018 con la Yamaha R6 del team RiCKdiculous Racing, è stato ingaggiato dalla squadra Attack Performance Yamaha che, con la collaborazione di Estenson Racing, si aggiudica uno dei maggiori talenti a due ruote USA.

Capelli lunghi, pizzetto da moschettiere, vero showman; Beach, secondo i pareri della critica, sarebbe in grado di mettere i bastoni tra le ruote ai più esperti campioni Beaubier ed Elias, duellanti nelle ultime tre edizioni della serie a stelle e strisce.

JD, come molti piloti americani, si impegnerà nella severa Superbike e nell’American Flat Track, con l’obiettivo di conseguire il prestigioso Gran National Championship:non vedo l’ora di iniziare a correre con il team Attack - ha detto il nuovo pilota R1 - sarà un anno fantastico, e sarò impegnato in due categorie, su terra e su asfalto. La mia ex squadra mi ha detto che sono matto, e va bene così”.

Non sappiamo se Beach sia matto e meno ma, di sicuro, il ragazzo dello stato di Washington è davvero determinato: nel frattempo il team Yamalube/Monster Energy ufficiale ha rinnovato con il californiano Cameron Beaubier ed il texano Garrett Gerloff, costituendo la formazione con il campione affermato e l'emergente che ha fame di successo.

La competizione sarà di livello: Toni Elias vuole ridare alla Suzuki la tabella numero 1, lo spagnolo non ha ancora un compagno di garage dopo il ritiro di Roger Lee Hayden ed in molti attendono il nome che completerà la compagine Yoshimura.

Cameron Petersen, sudafricano, è passato dal Honda a Yamaha, , Mathew Scholtz - altro sudafricano - vuole vincere ancora, l’arrembante Jake Lewis e l'ex campione Josh Herrin saranno tra i protagonisti,  sono ancora diverse le selle buone da assegnare. Alcune attraggono molto anche i piloti europei che non hanno una valida sistemazione nel Mondiale Superbike.

Sono ancora aperte le iscrizioni per l’anno prossimo, con le 5 classi pronte ad ospitare le candidature più serie alle quali Wayne Rainey darà il proprio benvenuto.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti