Tu sei qui

MotoGP, Zarco: “Adesso riesco almeno a controllare la moto”

Il francese chiamato a rincorrere a Jerez: “Ancora non so quanto dovrò cambiare io per la KTM o viceversa, ma un passo avanti è stato fatto”

MotoGP: Zarco: “Adesso riesco almeno a controllare la moto”

I tempi non sembrano dare ragione a Johann Zarco al termine del mercoledì, anche perché la sua KTM è addirittura 19^ con oltre due secondi di ritardo dalla vetta. Una prima giornata in salita quella del pilota francese sul tracciato spagnolo, anche se lui preferisce non concentrarsi più di tanto sul cronometro.

“Sono felice della mia prestazione, dato che sono riuscito a compiere quel passo avanti che speravo – ha commentato – sto infatti adattando il mio stile di guida e allo stesso tempo sfruttando i punti di forza della KTM”.

Zarco preferisce quindi tenere il morale alto.

“Oggi non è stata una giornata molto semplice, dato che abbiamo apportato numerose modifiche alla moto durante il turno e di conseguenza non è stato facile. A parte ciò posso dire che le sensazioni sono state buone e la fiducia con la KTM sta migliorando”.

Eppure il gap dai migliori è evidente.

“Il tempo sul giro secco resta ancora carente, però credo di iniziare ad avere una buona costanza. Vedo infatti dei progressi riguardo il nostro pacchetto, soprattutto riusciamo ad essere più competitivi in uscita dalle curve”.

Arrivati a Jerez, il transalpino prova a tracciare un primo bilancio.

Al momento non riesco ancora a stimare quanto devo cambiare io per la moto o il contrario, è difficile esprimersi. Posso dire che rispetto a Valencia, dove sono caduto due volte, ho un maggiore controllo della KTM”.

Meglio quindi guardare agli aspetti positivi.

“Sono riuscito a seguire anche altri piloti durante il turno e questo è un indizio importante da comunicare agli ingegneri, in modo da proseguire lo sviluppo. Ovviamente siamo solo all’inizio di questa avventura e solo nel momento in cui avrò colmato il gap, potrò dire quanto sia il merito mio e quanto quello della moto”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti