Tu sei qui

La Clinica Mobile a convegno: "Dalla pista alla strada"

Un congresso per un approfondimento sulle principali lesioni in ambito motociclistico e l'annuncio dell'apertura di un ambulatorio ad Andorra

News: La Clinica Mobile a convegno: "Dalla pista alla strada"

Clinica Mobile torna a condividere con la comunità medico-scientifica le proprie conoscenze ed esperienze maturate in un ambiente estremo, a contatto con i campioni mondiali di motociclismo. Proprio a questi atleti Clinica Mobile fornisce quotidianamente trattamenti e cure all’avanguardia, con l’obiettivo di consentire al pilota la massima prestazione in pista anche quando reduce da incidenti ed infortuni.
Il focus della giornata è la potenzialità di diagnosi e trattamento non solo nello sportivo professionista, ma anche nel paziente amatoriale, con particolare attenzione alle lesioni e alla riabilitazione, nell’ottica di una rapida ripresa dell’attività sportiva. Tutto questo al fine di rendere fruibile a tutti, in caso di infortunio, l’esperienza pluridecennale di Clinica Mobile.

Precisa il Professor Pogliacomi, tra i coordinatori scientifici del congresso: “i piloti professionisti e non appartengono a due categorie completamente diverse: i primi sono degli atleti preparati fisicamente e psicologicamente alla caduta, con tempi di reazione e recupero sorprendenti. I secondi, invece, devono essere consapevoli che la prevenzione ed il rispetto del codice della strada è alla base della sicurezza, in quanto gli infortuni posso essere gravi anche quando le lesioni appaiono semplici”.

A tal proposito l’attività è duplice: creare un dialogo ed una cooperazione tra Clinica Mobile e le istituzioni presenti sul territorio per dare concretezza al nome del nostro congresso e realizzare la traslazione di conoscenze e tecniche. In più si vuole fare formazione ai medici e a tutte le figure sanitarie che intervengono in caso di infortunio per diagnosticare e trattare le lesioni del motociclista utilizzando le tecniche più avanzate.

Il dottor Michele Zasa, direttore sanitario di Clinica Mobile, ci parla delle prospettive presenti e future: “Clinica Mobile sta crescendo sviluppando le proprie attività anche al di fuori del paddock: dopo l’apertura del Poliambulatorio di Piacenza è in programma, per inizio 2019, l’inaugurazione di un nuovo centro ad Andorra: in queste strutture i pazienti, sportivi e non, possono godere delle cure e dei trattamenti dei piloti del Mondiale. Stiamo inoltre sviluppando progetti di wellness e welfare aziendale, a favore delle aziende; infine, è in fase di elaborazione un progetto volto all’allenamento delle capacità neurocognitive, su richiesta degli atleti stessi, provenienti da vari ambiti sportivi”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti