Tu sei qui

MotoGP, Rossi: "I nuovi motori non risolvono i nostri limiti"

"Con gomme nuove va tutto bene, ma dopo qualche giro fatico". Poi scherza sulle prestazioni di Morbidelli: "Ora sono io a chiedere consigli a lui"

MotoGP: Rossi: "I nuovi motori non risolvono i nostri limiti"

Ieri sera, Valentino si era trattenuto a lungo con Mordidelli dopo la prima giornata di test sulla Yamaha. Guardando la classifica di oggi, con Franco al 6° posto e Rossi al 9°, al Dottore viene facile una battuta: “più che altro sono io a dovere chiedere consigli a lui”.

Ritornato serio, ha iniziato a parlare della sua giornata, in cui ha provato il secondo motore portato da Yamaha per questi test a Valencia.

Sinceramente non l’ho trovato molto diverso dal primo, sono molto simili - spiega - Ieri avevo sentito una grande differenza rispetto al propulsore usato in questa stagione, oggi non molta. Forse il primo ha un migliore freno motore e questo di oggi una migliore accelerazione, ma cambia poco”.

Il problema principale però è un altro, cioè le novità arrivate non risolvono il limite più grande della Yamaha.

Con gomme nuove va tutto bene, ma dopo pochi giri iniziamo a soffrire e il ritmo si alza - osserva Valentino - Almeno questa è l’impressione, anche se voglio analizzare bene i cronologici dei tempi. Alla fine dei conti, noi abbiamo migliorato ma i nostri rivali di più e nel complesso questa seconda giornata è stata più difficile della prima”.

Se Rossi dovesse scegliere oggi con quale motore correre nel 2019 sarebbe in imbarazzo, ma fortunatamente c’è ancora tempo.

Anche per farne uno nuovo per i test in Malesia di febbraio - lascia aperta una porta - Comunque prima di arrivare a delle conclusioni, saranno molto importanti i test della prossima settimana a Jerez. Non solo perché è una pista diversa da questa, ma anche perché nell’ultimo Gran Premio avevamo faticato”.

Infine, il Dottore lascia un commento sulla nuova gomma posteriore di Michelin, “niente di fantastico”, e un altro sulle prestazioni di Bagnaia, “va già forte, sarà dura contro di lui”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti