Tu sei qui

MotoGP, Morbidelli: "Forcada? Devo essere alla sua altezza"

Franco protagonista di una splendido debutto sulla Yamaha: "sto procedendo in punta di piedi, devo ancora conoscerla, ma le sensazioni sono bellissime"

MotoGP: Morbidelli: "Forcada? Devo essere alla sua altezza"

L’uomo dei test di Valencia è stato senza dubbio Franco Morbidelli. Il brasiliano di Tavullia era cresciuto in questa stagione di debutto in MotoGP, ma le scarse prestazioni della sua Honda non avevano reso i progressi così visibili. Appena salito sulla Yamaha, Franco si è subito installato nelle prime posizioni per non lasciarle. Ha chiuso il secondo giorno di test al 6° posto, ad appena 2 decimi da Vinales, senza avere il motore evoluto e con il telaio del 2016.

Ieri mi ero sentito subito bene sulla M1 e oggi ho confermato quelle sensazioni - dici - Le condizioni della pista erano migliori e le prestazioni per tutti sono migliorate. Ho anche iniziato a lavora un po’ sulla moto, parlo di qualche setup di base, perché è importante per me capire come reagisca alle modifiche e imparare sempre di più come si comporti.

Morbidelli è un pilota molo analitico e si è avvicinato alla Yamaha procedendo passo dopo passo.

È la mia prima volta sotto tanti aspetti, quindi procedo tastando il terreno, in punta di piedi - continua - Oggi ho provato a montare delle gomme nuove per strizzare un po’ la M1 e devo dire la moto mi ha trasmesso buone sensazioni soprattutto nel giro secco. È bellissimo vedere il proprio nome così in alto nella lista dei tempi, alla fine è sempre meglio stare davanti che dietro” sorride.

Anche il rapporto con Forcada è partito con il piede giusto.

Mi trovo bene con Ramon, ha molta esperienza. Lui è un tecnico al top e bisogna essere alla sua altezza”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti