Tu sei qui

Quartararo: la MotoGP? Al primo giro ho frenato a metà rettilineo!

"Durante la giornata sono migliorato ma freno ancora troppo presto. Essere superato da Dovi è strano, prima lo guardavo in tv ed ora sono in pista con lui"

MotoGP: Quartararo: la MotoGP? Al primo giro ho frenato a metà rettilineo!


Il soprannome di Fabio Quartararo è “El Diablo” ma oggi, sceso dalla sua Yamaha dopo i primi giri in sella ad una MotoGP, aveva più gli occhi di un bambino la mattina di Natale. “Le prime sensazioni sono state incredibili – apre Fabioil primo giro ho spalancato il gas sul traguardo e penso di aver frenato circa a metà rettilineo. Passo dopo passo mi sono sentito più a mio agio, ed è un peccato non aver fatto più giri”.

Il francese ha scoperto un nuovo mondo, totalmente differente dalla Moto2

“La moto è totalmente diversa e devo adattare il mio stile di guida il più velocemente possibile, spero di progredire già domani. L’aspetto più impressionante sono i freni, infatti il problema principale è stato la frenata: freno troppo presto, devo credere di più nei freni anche se giro dopo giro sono migliorato”.

Un punto su cui lavorare è sicuramente l’elettronica, da capire e a gestire al meglio

“Ho girato con quella standard dato che oggi non ho cambiato nulla della moto, l’obiettivo era adattarmi alla moto ed alle condizioni. Penso che domani ci lavoreremo di più, specie in alcune curve dove si può lavorare sul controllo di trazione”.

Ora che è approdato in MotoGP, Fabio dovrà inoltre vedersela con i veri big e prepararsi di conseguenza

“Nei primi giri sono stato superato da Dovi e Pol Esparagarò: è una sensazione strana, li guardavo in tv da piccolo ed ora sono in pista con loro. Il fisico? All’inizio ho sofferto alle dita, ma a fine giornata stavo bene e questo è molto positivo. Domani magati facendo più giri capirò meglio il mio corpo”.

Articoli che potrebbero interessarti