Tu sei qui

Moto3, Mamma li turchi! Oncu vince al debutto nel Motomondiale

Il turco emula l'impresa di Ueda nel 1991, e diventa il più giovane vincitore di un Gran Premio della storia. Sul podio anche Martin e Mcphee

Moto3: Mamma li turchi! Oncu vince al debutto nel Motomondiale

L’appuntamento finale di Valencia ha spesso regalato delle sorprese, ma oggi si è davvero scritta la storia. 15 anni e 115 giorni, questa l’età di Can Oncu, da oggi il più giovane vincitore di un Gran Premio nella storia del Motomondiale: prodotto della scuola di Kenan Sofouglu, il giovane turco è giunto a Valencia con in tasca il titolo della rookies cup, compiendo sul bagnato un vero capolavoro.

In una gara dove piloti più esperti di lui (come Arbolino e Bezzecchi) hanno sbagliato finendo a terra, Can non ha mai perso lucidità, salvando due imbarcate (una all’ultimo giro) e togliendo a Scott Redding lo scettro di più giovane vincitore di un Gran Premio, nonché vincendo al debutto nel mondiale replicando l’impresa di Nobby Ueda nel 1991 e di Johnny Ceccotto nel 1975 (in 250 e 350). “E’ una sensazione incredibile – spiega Oncunon so nemmeno cosa mi stia succedendo. Sono nel migliore team possibile e ringrazio tutti, inoltre questo è il modo migliore per arrivare al prossimo anno”.

A “Consegnare” la prima posizione ad Oncu è stato il già citato Tony Arbolino, che dopo aver magistralmente condotto la gara nella prima metà ha visto il suo sogno infrangersi nella ghiaia alla curva quattro, uno dei punti più critici della pista. Sul secondo gradino del podio di questa pazza gara è salito Jorge Martin, che chiude al meglio la stagione. “Erano davvero condizioni difficili, ho cercato di tenere il mio passo ma era difficile, specie al livello mentale. È ottimo chiudere così l’anno del mondiale, e voglio dedicare il titolo a Salom e Perez”.

La terza piazza invece è andata a John Mcphee, abile a capitalizzare la partenza dalla prima fila. “La nostra moto è sempre andata male sull’acqua, ma il team ha lavorato tutta la notte per capire e, dopo una modifica nel warm up, le buone sensazioni sono arrivate. Sono contento di finire così”. Ai piedi del podio troviamo Fabio Di Giannantonio, che complice la (doppia) caduta di Bezzecchi può festeggiare il titolo di vice campione del mondo.

Quinta piazza per Enea Bastianini, davanti al rookie of the year Masia ed a Niccolò Antonelli, che porta l’unica moto del team Sic58 al traguardo. Giornata positiva anche per Vietti Ramus (10°), Nepa (13°), che con conquista i primi punti iridati e Migno (14°). Al traguardo ma fuori dai punti Dalla Porta e Bezzecchi, complici le cadute, mentre Foggia ed il già citato Arbolino non hanno visto la bandiera a scacchi.

LA CRONACA

Allo start scatta al meglio Arbolino che tiene la testa davanti a Bezzecchi, Oncu e Mcphee. Al termine del primo giro questi quattro hanno già scavato un piccolo solco. A terra Canet, Dalla Porta, Suzuki, Lopez. Nel secondo passaggio a terra Foggia e (di nuovo) Lopez.

20 giri alla fine. Arbolino ha mezzo secondo su Bezzecchi, che cade però alla curva quattro! Ora secondo è Oncu (con più di due secondi da recuperare) davanti a Mcphee. 4° Di Giannantonio poi Martin, Arenas, Kornfeil, Ramirez, Bastianini e Masia. 13° Vietti, 16° Nepa, 18° Antonelli, 20° Migno. Nel giro successivo a terra Toba e Fernandez.

Meno 17 alla fine. Arbolino ha due secondi e mezzo su Oncu, terzo Mcphee tallonato da Di Giannantonio e Martin, con il romano che attacca e passa, imitato dallo spagnolo. Cade nel frattempo Arenas che era vicino a loro. 7° Bastianini, 12° Vietti davanti ad Antonelli e Vietti. 17° Bezzecchi dopo la caduta davanti a Migno.

14 giri al termine. +2.7 il vantaggio di Arbolino su Oncu, dietro Di Giannantonio e Martin si giocano il terzo posto, quinto Mcphee. 7° Bastianini dietro a Kornfeil poi Masia e Ramirez. 11° Vietti davanti ad Antonelli. 14° Bezzecchi in rimonta, segue Nepa. 19° Migno.

Colpo di scena a 12 giri dalla fine! A terra Arbolino alla quattro!! Ora è Can Oncu in testa con cinque secondi di vantaggio su Di Giannantonio e Martin! Nello stesso giro cade nuovamente Bezzecchi alla 12, che raggiunge nella stessa via di fuga Kornfeil, caduto poco prima

Meno nove alla bandiera a scacchi. Sette secondi e mezzo il vantaggio di Oncu su Di Giannanonio e Martin, con Mcphee che ha raggiunto i due del team Gresini. 5° Bastianini davanti a Masia e Ramirez. 9° Antonelli davanti a Vietti. 13° Nepa, 16° Migno.

Errore di Di Giannantonio a sette giri dalla fine, con Martin che passa e Mcphee pronto ad attaccare. Alle loro spalle Bastianini ma con 11 secondi di distacco

Quattro giri al termine. Oncu ha otto secondi su Martin, terzo Mcphee che ha staccato Di Giannantonio. Quinto Bastianini davanti a Masia e Ramirez, 8° Antonelli. 13° Nepa, 17° Migno, 19° Dalla Porta. Bezzecchi ancora in pista ma doppiato.

Ultimo giro. Oncu deve solo sfilare sino alla bandiera, Martin e Mcphee sono tranquillamente sul podio, quarto Di Giannantonio seguito da Bastianini. Vince Oncu davanti a Martin e Mcphee. 4° Di Giannantonio davanti a Bastianini. 7° Antonelli, 10° Vietti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti