Tu sei qui

Moto3, Cinquina tricolore nel warmup, 1° Bezzecchi

Sotto la pioggia il romagnolo precede Bastianini, Dalla Porta, Arbolino e Di Giannantonio, in Moto2 svetta Sam Lowes, 6° Corsi, 9° Bagnaia

Moto3: Cinquina tricolore nel warmup, 1° Bezzecchi

La pioggia non concede un attimo di tregua e anche la giornata di domenica si apre nel segno del maltempo. Previsioni quindi rispettate a Valencia con l’acqua ancora una volta protagonista nell’appuntamento conclusivo del Motomondiale. Nonostante le avverse condizioni, a brillare sono però i nostri connazionali con ben cinque italiani davanti a tutti. Il migliore è Marco Bezzecchi, autore del crono di 1’50”712.

Una prestazione di superiorità quella del romagnolo, tanto da rifilare mezzo secondo ad Enea Bastianini (+0.544) seguito a ruota da Lorenzo Dalla Porta (+0.669). Insieme ai migliori spicca anche la Honda di Tony Arbolino, così come quella di Fabio Di Giannantonio. Il pilota romano del team Gresini è incalzato a soli 84 millesimi dal campione del mondo Moto3, Jorge Martin, seguito dal connazionale Aron Canet.

Nel warmup della Moto3 è interessante vedere solo due KTM nella top ten. Oltre a quella di Bezzecchi, da registrare il decimo posto di Rodrigo. Per quanto riguarda invece gli altri italiani 15° Foggia, due posizioni più arretrato Niccolò Antonelli, mentre 20° Celestino Vietti. Più arretrati Stefano Nepa e Andrea Migno.

Volgendo invece lo sguardo alla Moto2, ci ha pensato Sam Lowes a piazzare la zampata vincente nel warmup. Il crono di 1’47”856 consegna al britannico il riferimento davanti ad Alex Marquez, poi un sorprendente Niki Tuuli. Per quanto riguarda gli italiani, il più veloce è Simone Corsi, autore del sesto posto, mentre in nona posizione spicca Francesco Bagnaia, seguito da Jorge Navarro, finito a terra nel finale. Fuori dalla top ten Mattia Pasini e Lorenzo Baldassarri, rispettivamente dodicesimo e tredicesimo, mentre il poleman Luca Marini non riesce ad andare oltre la quindicesima piazza a un secondo e mezzo dalla vetta. Attardato anche Joan Mir, ventesimo alle spalle di Andrea Locatelli. Da registrare infine l'assenza di Garzò. Dopo la caduta rimediata nel corso della FP3, il pilota ha deciso di non partecipare alla gara, in modo da non mettere a repentaglio la presenza all'ultimo round del CEV Moto2.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti