Tu sei qui

Moto2, Ancora guai per Romano Fenati: denunciato dalla polizia

Il pilota protagonista di un inseguimento in autostrada con una vettura della polizia, concluso con un litigio e successiva denuncia

Moto2: Ancora guai per Romano Fenati: denunciato dalla polizia


Romano Fenati non riesce a tenersi lontano dai guai. Secondo quanto riportato dal Resto del Carlino, il pilota di Ascoli si è reso protagonista di un episodio finito molto male che ha coinvolto la polizia stradale, rea di averlo fermato per contestargli l'eccesso di velocità.

Fenati si trovava alla guida di una vettura in compagnia di una ragazza quando ha superato un auto della polizia stradale. L'eccessiva velocità della vettura del pilota avrebbe allertato gli agenti della polizia autostradale, convincendoli a seguirlo per intimare lo stop e contestare l'infrazione. Stop che il pilota avrebbe tentato di evitare, dando vita ad un inseguimento che fortunatamente si è concluso dopo poco con il pilota che ha deciso di fermare l'auto in una piazzola.

Al momento della contestazione e della verifica dei documenti, Fenati avrebbe reagito male, iniziando ad inveire contro gli agenti della stradale autori del fermo. Unico epilogo possibile, oltre al dovuto verbale per violazione del codice della strada, è stata la decisione degli agenti di sporgere denuncia per resistenza a pubblico ufficiale.

Questo episodio è avvenuto venerdì sera verso le 22, e segna un altro capitolo legato al carattere e all'impulsività di Fenati, doti che purtroppo gli stanno creando più di un problema.

Il pilota aveva da pochi giorni incassato la fiducia del Team Snipers, con un accordo per tornare a correre in Moto3 nel 2018, con la concreta possibilità di trovare nuovamente spazio in Moto2 in caso di defezione di qualcuno degli iscritti. La squadra ha infatti dovuto iscrivere Romano in Moto3 perché la entry list della Moto2 risultava già completa.

Per ora non sono note eventuali ripercussioni di questo episodio sull'accordo tra squadra e pilota.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti