Tu sei qui

SBK, Aragon: Davies e la Ducati V4-R alla prova del fuoco

Mercoledì l’atteso debutto del gallese e primo confronto con Rea, in pista al Motorland anche le Yamaha di Alex Lowes e van der Mark

SBK: Aragon: Davies e la Ducati V4-R alla prova del fuoco

L’attesa è giunta al capolinea, perché nella giornata di domani la vedremo finalmente in azione con il suo condottiero. Ad Aragon Chaz Davies debutterà in sella alla Ducati V4-R, l’ultima arma sfoggiata dalla Casa di Borgo Panigale per contendere il titolo iridato alla Kawasaki di Johnny Rea.

Sarà un appuntamento imperdibile, dove il gallese avrà il compito di prendere confidenza con la nuova Rossa e capirne tutti i segreti. In merito al regolamento emanato da Dorna, l’ultima novità della Casa di Borgo Panigale avrà il muro dei 16.000 giri, anche se l’omologazione arriverà a toccare i 17.000. Martedì scorso, nella giornata di apertura di EICMA, il pilota ha manifestato la propria curiosità riguardo questa prima presa di contatto in cui le aspettative sono alte come mai prima d’ora. È dal 2011 che la Rossa non riesce ad assicurarsi il Mondiale e il digiuno necessità di essere interrotto.

In attesa di capire quale sarà il vero potenziale del gallese con la nuova moto, parole rassicuranti sono giunte soprattutto da Michele Pirro, il quale ha trovato grande competitività da parte della V4-R, soprattutto in termini di velocità di punta, aspetto dove la Ducati ha sofferto negli ultimi anni nel confronto con la ZX-10RR del Cannibale. Il pilota pugliese si è pure lasciato andare, tanto da svelare di credere al colpaccio già in occasione della prima gara di Phillip Island. 

Ad Aragon per il team Aruba ci sarà in azione il solo Davies, dal momento che Alvaro Bautista sarà impegnato a Valencia in occasione dell’ultimo round del Motomondiale. Il pilota spagnolo dovrà attendere fino al 26 novembre, quando le derivate torneranno nuovamente in azione per un secondo test a Jerez.

Tornando all’appuntamento del Motorland, in programma mercoledì e giovedì, avremo modo di assistere a un primo confronto diretto tra Davies e Rea. Ci sarà infatti anche il Cannibale in azione con la ZX-10RR, assieme alla new entry Leon Haslam. Reduce dall’avventura nel BSB, Kawasaki ha deciso di scommettere sul pilota britannico, chiamato a raccogliere il testimone lasciato da Tom Sykes, accasatosi in BMW.

Oltre a Ducati e Kawasaki, all’appello di Aragon non mancherà nemmeno la Yamaha, impegnata con la coppia formata da Alex Lowes e Michael van der Mark. La R1 ha mostrato passi da gigante in quest’ultima stagione, tanto che l’olandese è arrivato a giocarsi il secondo posto in Campionato con Davies, nonostante quest’ultimo sia riuscito ad avere la meglio. Dovremo invece aspettare il 26 novembre per vedere all’opera Marco Melandri, con la Yamaha del team GRT e lo stesso discorso vale anche per la BMW di Tom Sykes e Markus Reiterberger.

A fine novembre atteso anche Michael Rinaldi in sella alla V4-R del team Barni. Appuntamento invece rimandato per il team Honda, supportato in questa stagione da Althea e Moriwaki. Già, perché secondo le ultime indiscrezioni, Camier e Kiyonari scenderanno in pista soltanto a inizio dicembre per un test privato.

 

     

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti