Tu sei qui

MotoGP, Anno finito per Crutchlow, tornerà in sella nel 2019

Cal salterà anche i test di fine mese in Spagna e salirà sulla Honda a febbraio a Sepang. Bradl lo sostituirà nel GP di Valencia

MotoGP: Anno finito per Crutchlow, tornerà in sella nel 2019

Il 2018 è definitivamente terminato per Cal Crutchlow, non solo il pilota del team LCR salterà il GP di Valencia, ultimo appuntamento della stagione, ma anche i successivi test. Il britannico si era fratturato in più punti la caviglia destra a Phillip Island e, nonostante il buon esito dell’operazione a Melbourne, i tempi di recupero non sono brevi.

Cal potrà approfittare dell’inverno per rimettersi in piena forma, ma non potrà pendere parte né ai test di Valencia (dopo la gara) né a quelli di Jerez a fine mese.

Prima di tutto, voglio ringraziarvi tutto per i messaggi di auguri che ho ricevuto fin dal momento dell’infortunio - ha detto Crutchlow - Poi devo ringraziare i medici del circuito, la mia squadra e tutti quelli che sono venuti a trovarmi in ospedale, specialmente mia moglie Lucy che è arrivata in Australia per stare con me per tutto il tempo. Ringrazio anche Jake Harrison e Andy Roche per tutto quello che hanno fatto e, naturalmente, anche Lucio Cecchinello che mi è stato con me ogni giorno prima di partire per la Malesia”.

Come detto, l’operazione è stata un successo.

Eccellente - ha confermato Cal  - Matthias Russ e il dottor Evans innanzitutto hanno applicato un tutore esterno alla mia gamba, finché non è scomparso il gonfiore ed hanno potuto procedere con l’intervento, 6 giorni più tardi. Nella caduta mi ero fratturato tibia, astragalo e perone, l’operazione è durata tre ore e mezzo e, insieme alla ricostruzione con un ossa artificiali, sono state inserite due placche di metallo e 8 chiodi”.

Nonostante tutto, Crutchlow pensava di potere tornare a correre in tempi record.

Per il recupero completo possono servire anche 12 mesi, ma io sono un pilota e pensavo di potere tornare in tempo per il GP di Valencia - ha confessato - Purtroppo non è il caso, non posso poggiare nessun peso sulla caviglia per sei settimane, ma sto continuando il recupero facendo fisioterapia. Questa settimana proverò a iniziare ad andare in bicicletta e non vedo l’ora di prepararmi per i test di Sepang a febbraio del prossimo anno”.

A Valencia, sarà ancora Stefan Bradl a salire sulla Honda di Cal per correre il GP con i colori del team LCR.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti