Tu sei qui

Un assaggio di futuro ad EICMA: tutti i segreti della MotoE

Potrà far discutere gli appassionati di tutto il mondo, ma il prototipo della Energica ha numeri da capogiro: 163 cv elettrici pronti a scalpitare a Jerez

Un assaggio di futuro ad EICMA: tutti i segreti della MotoE
Iscriviti al nostro canale YouTube

Durante il weekend di Jerez per il Gran Premio di Spagna del 2019, si vivrà un momento probabilmente surreale. Una griglia di partenza, tanti colori e sponsor. Tecnici che lavorano sulle moto e probabilmente qualche splendida ombrellina che sorride alle telecamere. Una scena che gli appassionati di motociclismo conoscono benissimo, che vivono con adrenalina ad ogni weekend di gara.

Eppure qualcosa sarà profondamente diverso a Jerez il 5 Maggio 2019, perché quando si spegnerà il semaforo della prima gara MotoE della storia dei Gran Premi, l'unico rumore che si udirà sarà un sibilo decisamente futuristico che proverrà dalle moto intente a sfidare il rettilineo. 

Nessun rombo lancinante di un cinque cilindri a V che gira a regimi altissimi, nessun urlo da motore screamer che ricorda in alcuni momenti una melodia degna di un violinista virtuoso. Tutto questo non ci sarà, ma la MotoE avrà tanto altro da offrire. I nostalgici protesteranno, si lamenteranno ad oltranza e probabilmente non riusciranno neanche a godersi lo spettacolo in pista.

Ma nel frattempo i piloti si staranno già sfidando, affrontando staccate, cambi di direzione ed accelerazioni esattamente come faranno i colleghi di Moto3, Moto2 e MotoGP. Sarà tutto diverso, eppure tutto dannatamente simile.

Quando sarà quel momento, bisognerà capire se si vuole stare dalla parte di chi si lamenta e basta, oppure dalla parte di chi sceglie di appassionarsi a questo campionato, che in un modo o nell'altro rappresenta senza dubbio il futuro. Noi italiani dovremmo anche essere orgogliosi, perché in quel futuro c'è tantissimo di italiano. Di fianco al sedile della Energica MotoE, c'è scritto un magnifico: "Orgogliosamente costruita a Modena". L'Emilia Romagna, la terra del Mutor. Anche elettrico.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti