Tu sei qui

Ducati Diavel 1260 – il Diavolo ora... ha il “carattere variabile”

EICMA 2018 – Arriva la fasatura variabile ed una nuova veste grafica per la sport cruiser italiana

EICMA: Ducati Diavel 1260 – il Diavolo ora... ha il “carattere variabile”

Quando esordì nel 2010, proprio ad EICMA, fu quasi una scommessa. Una cruiser ultrapotente e guidabile come, se non meglio di una naked sportiva? Già, la Ducati Diavel era, ed è tutto questo, e non solo, perché vuole continuare ad esserlo. Per il 2019, si chiama Ducati Diavel 1260, e rappresenta la seconda generazione di una moto speciale, unica, che si rinnova non solo nell’estetica, ancora più aggressiva, ma soprattutto nel motore, visto che arriva il DVT, e nella ciclistica, grazie all’ABS Cornering Bosch. Non manca la versione S, che monta sospensioni Öhlins completamente regolabili all’anteriore e al posteriore, ruote dedicate e un impianto frenante ancora più performante.

159 CV DI LIBIDINE – L’avrete già capito. Il cuore è il Ducati Testastretta DVT da 1262 cm3 con variatore di fase, già apprezzato sulla XDiavel, e qui rivisto per esaltarne le performance (la trasmissione finale è a catena). La potenza dichiarata è di 159 CV (117 kW) a 9.500 giri/minuto e la coppia massima è di ben 129 Nm (13,1 kgm) a 7.500 giri/minuto. Grazie al variatore di fase che agisce in maniera continua sia sull’albero a camme di aspirazione che su quello di scarico, il motore eroga sempre la potenza nella maniera più adeguata alle condizioni di utilizzo. La versione S poi, monta di serie il Ducati Quick Shift up & down Evo (DQS) per la cambiata senza utilizzo della frizione.

CICLISTICA DA SPORTIVA – Non fatevi ingannare dalla posizione di guida, con l’ergonomia da “power cruiser”, qui invariata. La ciclistica del nuovo Diavel vanta un nuovo telaio a traliccio in tubi d’acciaio bene in vista accoppiato ad un forcellone in alluminio con misure studiate per dare alla moto una sorprendente agilità tra le curve, grande feeling e facilità di guida. Invariato il gigantesco pneumatico posteriore da 240 mm di larghezza per 17 pollici di diametro.

TECNOLOGIA BOSCH – Come ogni Ducati, l’elettronica è decisamente sofisticata. La Inertial Measurement Unit a 6 assi (6D IMU) di Bosch è infatti in grado di rilevare istantaneamente velocità e accelerazione della moto nello spazio e permette il funzionamento di molti dei dispositivi di controllo di cui è dotato il Diavel 1260. Il pacchetto elettronico comprende dunque: ABS Cornering Evo Bosch, Ducati Traction Control Evo (DTC), Ducati Wheelie Control Evo (DWC), Ducati Power Launch Evo (DPL) e Cruise Control. In sostanza, tutto quello che si possa richiedere ad una moto.

COLORAZIONI – Veniamo ora alle colorazioni di questo nuovo Ducati Diavel 1260. Sarà in vendita nel colore Sandstone Grey con telaio nero, mentre il Diavel S sarà disponibile in due colorazioni: Thrilling Black & Dark Stealth, dove sulle superfici della moto si alternano neri con diverse finiture, con telaio rosso e Sandstone Grey, con telaio telaio nero.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti