Tu sei qui

MotoGP, Iannone: “Sono caduto per non centrare Marquez”

Andrea: “È stato un gesto istintivo, se lo avessi toccato finivamo entrambi a terra”  

MotoGP: Iannone: “Sono caduto per non centrare Marquez”

Andrea Iannone lascia la Malesia con l’amaro in bocca. Non mancavano infatti le aspettative nei confronti del pilota di Vasto, le cui aspettative sono sfumate dopo pochi giri a causa di una caduta che lo ha costretto ad alzare bandiera bianca. Un ko che brucia non poco al portacolori Suzuki

È un grande dispiacere, dato che avevamo l’opportunità di salire sul podio – ha commentato Andrea – credo che la situazione sia molto chiara. Preferisco concentrarmi sulle cose positive come il fatto di avere buona velocità e le modifiche apportate sono state positive. Come detto il mio obiettivo era arrivare tra i primi tre e avevamo tutte le carte in regola”.

Iannone spiega poi la caduta.

Marc ha perso prima l’anteriore e poi il posteriore – ha ricordato  - per non centrarlo sono caduto Se lo avessi toccato probabilmente saremmo finiti entrambi a terra. Penso sia un gesto istintivo e non avevo altre chance”

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti