Tu sei qui

Moto2, Terza pole stagionale di Pasini a Phillip Island, Bagnaia solo 16°

Mattia fa sua la prima casella sulla griglia di partenza in Australia nonostante una scivolata. Male i duellanti per il titolo, Oliveira solo 20°

Moto2: Terza pole stagionale di Pasini a Phillip Island, Bagnaia solo 16°

Mattia Pasini scatterà domani dalla prima posizione in griglia di partenza a Phillip Island, grazie alla pole conquistata oggi con una strategia indovinata. L'alfiere del Team Italtrans ha scelto il momento perfetto per attaccare, su una pista resa insidiosa da condizioni meteo non perfette. La pioggia caduta prima delle qualifiche della Moto3 ha infatti modificato in modo sostanziale il grip dell'asfalto, resettando di fatto tutti i riferimenti per i piloti.

Pasini ha probabilmente trovato il momento perfetto per spingere a fondo, strappando la prima posizione e battendo Schrotter e Vierge, che gli faranno compagnia in prima fila domani. Il pilota italiano è anche incappato in una scivolata per fortuna innocua quando mancavano dieci minuti al termine della sessione, che lo ha costretto a vivere dal box gli ultimi istanti pieni di tensione di una qualifica molto tesa.

Seconda fila per Dominique Aegerter, che per tutta la sessione sembrava in grado di poter insidiare i piloti davanti grazie soprattutto ad una velocità impressionante nel primo settore del tracciato, che però lo svizzero non è riuscito a replicare nel resto del tracciato. Quinta posizione per Binder e sesta per Fabio Quartararo, ancora molto turbato dalla squalifica di Motegi che gli ha strappato la vittoria di mano dopo aver battuto in pista Bagnaia.

Si deve arrivare in terza fila per trovare un altro italiano, con Luca Marini che è settimo davanti a Lecuona e Alex Marquez. Lo spagnolo del Marc VDS si è reso protagonista di un brutto incidente nei primi minuti di sessione, tamponando Odendaal in uscita di curva dopo che il pilota della NTS aveva avuto un problema in piena traiettoria.

Undicesimo Lorenzo Baldassarri, per trovare Pecco Bagnaia si deve scendere fino alla sedicesima casella dello schieramento di partenza, peggior risultato di stagione in qualifica per il leader del mondiale in Moto2. Bagnaia non ha mai trovato un equilibrio nell'assetto della sua Kalex, e ci sarà probabilmente molto lavoro da fare nel box dello Sky Racing Team VR46 per migliorare la situazione in vista della gara, con l'italiano che proprio qui a Phillip Island avrebbe la prima chance matematica di chiudere il mondiale su Oliveira. 

Il portoghese della KTM ha fatto anche peggio, chiudendo ventesimo una qualifica molto difficile. Entrambi i protagonisti del mondiale sono stati battuti in questa sessione dai rispettivi compagni di squadra.

Stefano Manzi è stato protagonista di un brutto volo mentre occupava la diciassettesima posizione in classifica ed è stato trasportato fuori dalle vie di fuga in barella. Sembra che non ci siano fratture per il pilota del Team Forward, ma solo un forte dolore al polso destro. Tuttavia il pilota sarà sottoposto a controllo medico domani prima di essere dichiarato FIT per il warm up e la gara.

Questa la griglia di partenza Moto2 di Phillip Island

GRIGLIA DI PARTENZA PHILLIP ISLAND MOTO2
Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti