Tu sei qui

SBK, Ducati: problemi di grip nella prima giornata di Losail

Davies:"L'assetto probabilmente si addice a condizioni di maggiore aderenza", Melandri: "Difficoltà in staccata ed in percorrenza di curva"

SBK: Ducati: problemi di grip nella prima giornata di Losail

Non una giornata positiva in casa Ducati Aruba. Al termine delle prove libere, Marco Melandri e Chaz Davies si trovano rispettivamente in settima e nona posizione provvisoria nella classifica dei tempi, ma con qualche problema con l'asfalto (e la sabbia del deserto) di Losail che presenta sempre qualche difficoltà con l'aderenza nei primi turni.
Melandri, protagonista di un buon inizio in FP1, ha poi focalizzato il proprio lavoro proprio sul miglioramento dell’aderenza, limando comunque un secondo e mezzo ai propri riferimenti nell’arco della giornata per poi chiudere in 1’57.924, a +0.601 dal miglior tempo provvisorio. Stesso discorso per Davies, che ha migliorato progressivamente per poi terminare il giovedì non distante dal compagno di squadra, seppure in nona posizione (+0.763). I primi non sono lontanissimi, ma ci sarà da lavorare per migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa aderenza.

"Non siamo ancora al massimo del nostro potenziale - le parole di Chaz Davies al termine della FP3 - ma nemmeno così lontani come la nona posizione sembrerebbe indicare. Qui in Qatar, la pista è sempre un po' sporca nei primi turni ma, con il progressivo migliorare delle condizioni dell'asfalto, anche noi abbiamo mostrato passi avanti nell'arco della giornata. Il nostro assetto probabilmente si addice maggiormente a condizioni di maggiore aderenza, ma sul finale ho iniziato a spingere di più e la Panigale R ha risposto bene. Domani la pista sarà in condizioni migliori, cosa che ci aiuterà molto, ma dobbiamo anche migliorare la guidabilità. Vorrei poter raddrizzare la moto più velocemente. Stiamo migliorando - conclude Chaz -  ma vogliamo fare un passo avanti più grande in vista della gara".

Per Melandri la situazione non è molto differente da quella del compagno di team, seppure per "Macio" le cose sembrano comunque essere messo meglio come velocità sul giro. La priorità per lui è la fase di inserimento e percorrenza di curva:"E' stata una giornata un po’ più difficile del previsto - confessa Marco - fatichiamo ancora in condizioni di scarso grip. Oggi avevamo qualche problema sia in fase di staccata che di percorrenza di curva, cosa che ci ha penalizzato un po’ rispetto ai nostri avversari, ma sfortunatamente la pista non è migliorata quanto ci aspettavamo tra una sessione e l’altra. La priorità domani sarà di migliorare in frenata - conclude - Non credo sarà una gara facile ma non ci arrendiamo" 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti