Tu sei qui

MotoGP, Mike Jones al posto di Bautista a Phillip Island

Con Alvaro che salta sulla Desmosedici ufficiale dell'ancora dolorante Lorenzo, l'australiano pupillo di Bayliss  entra nel team Ducati Angel Nieto

MotoGP: Mike Jones al posto di Bautista a Phillip Island

Con un Jorge Lorenzo ancora acciaccato e conseguentemente assente a Phillip Island, lo scacchiere della MotoGP propone alcune cambiamenti di casacca ai piloti che si muovono ed arrivano.

Come già scritto, in Australia sarà Alvaro Bautista a salire sulla Demosedici ufficiale lasciata libera dal numero 99, ancora dolorante al polso sinistro. Con questa mossa, la moto dello spagnolo titolare nel team Angel Nieto rimarrebbe libera, ma la squadra di Jorge Martinez ha già rimediato: proprio sulla pista di casa tornerà Mike Jones, giovane aussie già visto in azione nel 2016 con la Ducati Avintia in un paio di Gran Premi, quello giapponese di Motegi e, appunto, a Phillip Island di fronte al pubblico amico, con una gara conclusa al quindicesimo posto ed un punto iridato ottenuto.

Impegnato nella Superstock 1000 con i colori del team Aruba Junior, Mike approda nuovamente nel massimo palcoscenico delle due ruote mondiali. Un bel salto dal CEV spagnolo con un Kawasaki Stock alla regina MotoGP Ducati.

Fortemente spinto da Troy Bayliss, Jones è diverso dal suo maestro: il tre volte campione Superbike “violentava” la moto in staccata ed accelerazione con il suo stile scomposto e rude, Mike preferisce farla scorrere tonda in curva, con movimenti meno bruschi ma più leggeri ed una posizione in sella più allungata.

Sarà contento il pubblico di Phillip Island, che  oltre a Jack Miller avrà un altro rappresentante dei propri colori nel Gran Premio di domenica.

 

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti