Tu sei qui

SBK, Rea: festeggiare il quarto titolo? Mica è finita qui

Quattordici vittorie per Johnny che vuole il record di 17: "infatti attaccherò ancora". Penultimo round in verde per Sykes: "pista nuova per tutti, ma noi saremo i più pronti"

SBK: Rea: festeggiare il quarto titolo? Mica è finita qui

Dopo il quarto titolo piloti consecutivo raggiunto a Magny-Cours, il team KRT va in Argentina con il fresco vincitore Johnny Rea a quota 68 vittorie di tappa, record assoluto in Superbike, e Tom Sykes “Mister Superpole”, partite 47 volte dalla prima casella della griglia.

È la squadra dei record quella Kawasaki ufficiale, che non ha nessuna voglia di fermare la propria marcia vincente: il nordirlandese ha l’opportunità di arrivare a 17 affermazioni stagionali (centrate dall'americano Doug Polen con la Ducati) forte delle 14 al suo attivo attualmente, avendo ancora quattro gare da disputare.

El Villicum, pista nuova per tutti: i 4226 metri del tracciato situato nei pressi di San Juan rappresentano la vera novità della Superbike 2018, essendo anche la prima volta per le derivate nella Terra del Fuoco.

Il campionato Costruttori è ancora da assegnare, Rea e Sykes potrebbero regalare alla Casa di Akashi questo importante traguardo già in Argentina, partendo dal numero 1, entusiasta del viaggio in Sudamerica: “sono molto eccitato - ha detto Johnny - perché andremo in Argentina per la prima volta, in un circuito nuovo per tutti; questa cosa è bella per il campionato e per gli addetti ai lavori. Dopo Magny-Cours non ho avuto molto tempo per festeggiare il quarto titolo Mondiale vinto, ora posso dire che mi sento molto orgoglioso del lavoro fatto in questa stagione”.

Con l’Argentina ed il Qatar restano ancora quattro corse da disputare: “infatti non è finita qui: attaccheremo, in questo fine settimana, come abbiamo fatto negli altri. E Lo faremo ancora. A Villicum non abbiamo mai girato, quindi, non avremo dati inerenti alla pista coi quali lavorare, ma il set up di base della nostra Ninja ZX10-RR è ottimo e a noi piloti non resterà che imparare la pista più velocemente possibile”.

Sykes affronterà il suo penultimo round vestito dai verdi colori Kawasaki, dopo anni di successi e sconfitte. Il Campione del Mondo 2013 vuole concludere bene la sua stagione:nonostante il podio a Magny-Cours ottenuto nella prima frazione, sono deluso di gara due - ha affermato l’inglese - nella quale abbiamo usato un assetto diverso rispetto al sabato. Il nostro lavoro dovrebbe aiutarci in un tracciato nuovo come quello argentino, sarà come una lavagna pulita per noi la pista di Villicum, ma penso che la nostra Kawasaki sarà pronta come le altre moto, ed anche meglio. Ho visto il layout della pista e sembra bello, sarà ancora più bello se vincerò entrambe le gare”.

 

 

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti