Tu sei qui

SBK, El Villicum: per Rea ci sono ancora tre record da battere

Sykes chiamato al riscatto, con Kawasaki mai così male come dal 2012, Yamaha mai così bene con van der Mark come dai tempi di Melandri

SBK: El Villicum: per Rea ci sono ancora tre record da battere

L’attesa è finalmente giunta al termine, perché nel fine settimana si alzerà il sipario sul round del Villicum. L’Argentina entra nella prima volta nel Mondiale Superbike e lo farà ospitando il penultimo appuntamento stagionale, a cui seguirà quello in notturna di Losail.

Ecco tutti i numeri della tappa sudamericana.

- Il Circuito San Juan Villicum è il 48° tracciato dove sbarcherà il Mondiale Superbike. L’ultimo ad aggiungersi era stato Buriram, nel 2015.

- Tre piloti argentini hanno preso parte ad almeno una gara del Mondiale Superbike: Nestor Amoroso (Monza 1993), Leonardo Esteban (Misano 1994) e Leandro Mercado (che corre dal 2012).

- Quattro piloti attualmente in griglia hanno vinto gare introdotte in questo decennio. Marco Melandri è stato infatti il vincitore della prima gara ad Aragon nel 2011 e di quella di Seoang nel 2014. Tom Sykes ha vinto a Mosca nel 2012, Eugene Laverty ad Istanbul nel 2013 ed il campione del mondo Jonathan Rea ha conquistato la vittoria nella prima gara a Buriram nel 2015.

- Un’eventuale vittoria in Gara 1 a San Juan rappresenterebbe un risultato storico per Rea, che eguaglierebbe il record di vittorie consecutive di tutti i tempi, ovvero nove. Questo è stato realizzato in passato da Colin Edwards, da Gara 2 a Laguna Seca a Gara 2 ad Imola nel 2002, e da Neil Hodgson, da Gara 1 a Valencia a Gara 1 ad Oschersleben nel 2003.

- Una doppietta di Rea sarebbe ugualmente importante, perché raggiungerebbe le 55 vittorie per Kawasaki. Eguaglierebbe inoltre il record di successi per un singolo costruttore fatto registrare da Carl Fogarty con Ducati.

- Per battere i 556 punti dello scorso anno, Rea ha bisogno di tre vittorie ed un quarto posto.

- Qualora il Cannibale dovesse vincere due delle prossime quattro gare, eguaglierebbe il proprio record personale dello scorso anno, in cui ha trionfato in 16 appuntamenti. Questo lo porterebbe ad una sola vittoria dal record di Doug Polen: 17 successi, ottenuti nel 1991.

- Michael van der Mark arriva all’ultima parte di stagione in terza posizione in classifica, con quattro podi nelle ultime cinque gare disputate. Se riesce a mantenere il terzo posto, raggiungerà il miglior risultato finale per Yamaha dal 2011, quando Marco Melandri è arrivato secondo alle spalle di Carlos Checa.

-Tom Sykes insegue la terza posizione in Campionato. Dal 2012, quando chiuse il Mondiale al secondo posto alle spalle di Max Biaggi per mezzo punto, ha sempre finito la stagione nei primi tre.

- Se Rea, Davies e Sykes chiuderanno l’attuale Mondiale  in prima, seconda e terza posizione, sarà la quarta stagione consecutiva in cui questi tre piloti avranno terminato il campionato nei primi tre posti.

- Gara 2 di domenica sarà la 150^ in Superbike per Marco Melandri e Eugene Laverty. Fino ad ora, 28 piloti sono riusciti a raggiungere questo risultato nella storia delle derivate. Per Melandri, Gara 2 sarà anche la 50^ Ducati e per Laverty la 100^ per Aprilia.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti