Tu sei qui

SBK, ELF CIV, Pirro asso di coppe: vittoria e sesto titolo

Doppietta a Vallelunga del pilota Ducati che in gara 2 piega un caparbio Luca Vitali. Roccoli campione SS600, a Bastianelli la SS300, Bianchi e Morosi la Premoto3 

SBK: ELF CIV, Pirro asso di coppe: vittoria e sesto titolo

Tutto come da pronostico. Michele Pirro chiude con una perentoria doppia vittoria la sua stagione nel Campionato Italiano Velocità SBK e porta a casa il suo sesto titolo, il terzo in 4 stagioni di SBK (2015, 2017, 2018), nella serie nazionale.  Il collaudatore Ducati ha avuto la meglio dopo un bel duello con Luca Vitali, pilota BMW, che le ha provate tutte per la sua prima vittoria nella massima categoria del CIV.

Un successo che premia la determinazione di Michele nel risalire in sella dopo il brutto infortunio di inizio giugno al Mugello in MotoGP e che ha inevitabilmente segnato la sua seconda parte di stagione, con vittorie, ma anche errori: "Dopo il Mugello è stata dura, ma sono riuscito a recuperare grazie all'aiuto di tutti", ed a proposito della sua vittoria di oggi: "All'inizio ho fatto una gara accorta, ma poi quando ho visto il ritmo aumentare mi sono adeguatoE' stato giusto vincessi io - conclude- mi spiace per Matteo (Ferrari, nda), ma lui è giovane ed avrà modo di rifarsi".

Podio di Gara 2 con Pirro, Vitali e Cavalieri

I suoi rivali hanno provato fino all'ultimo il colpaccio, ma sia Lorenzo Zanetti che Matteo Ferrari sono incappati in un weekend difficile, soprattutto in Gara 1 quando l'asfalto reso viscido dalla pioggia ha innescato due cadute che, con il contemporaneo successo del pilota di San Giovanni Rotondo, hanno spento i sogni di Zanetti e reso duro un recupero in extremis di Matteo Ferrari, arrivato a Vallelunga da leader ma partito per Gara 2 con un gap di 12 lunghezze. Onore comunque ai vinti che hanno avuto il merito di crederci sempre e tenere alto il livello della competizione rendendo il finale di campionato in bilico fino all'ultima tappa.

Per quel che riguarda la gara da segnalare la bella grinta di Luca Vitali che ha retto ad un ritmo tiratissimo, sul passo dell'1'37, passando anche in testa, ma le difficoltà del pilota del team DMR alla "Esse" non hanno consentito di reggere al seguente forcing del Campione Italiano, dovendosi accontentare di un secondo posto che rappresenta comunque il suo miglior risultato stagionale. Applausi anche ad un bravo Samuele Cavalieri che agguanta il suo secondo podio nel CIV riuscendo ad avere la meglio su Lorenzo Zanetti su Ducati Motocorsa. Delusione per l'Aprilia di Matteo Baiocco, in testa per metà gara, ma in affanno poi con le gomme nella seconda parte.

Per Massimo Roccoli arriva il sesto titolo nell'Italiano SS600

SS 600 – Vittoria per Marco Bussolotti, ma non basta. Il titolo lo porta a casa Massimo Roccoli a cui basta un ottavo posto per avere la meglio sul rivale per appena 4 lunghezze e siglare - anche lui come Pirro - il sesto successo in carriera. Fatale per il pilota Yamaha Rosso Corsa lo zero marcato in Gara 1. Peccato per lui, ma bravo Roccoli che ha saputo approfittare delle difficoltà dell'avversario con una vittoria risultata decisiva in termini di classifica finale. La gara ha visto il solito serpentone di piloti, con Bussolotti però in fuga nel disperato tentativo di riacciuffare la leadership di classifica. Tentativo però non sufficiente a garantirgli il campionato. Dietro di lui chiudono Kevin Manfredi e Luca Ottaviani con la MV di Davide Stirpe giù dal podio.

Sorrisi per il romano Manuel Bastianelli Campione SS300

SS300 – La gara incorona Manuel Bastianelli campione italiano della 300 nonostante un 19esimo piazzamento. La scelta di partire con gomme da bagnato non ha pagato su una pista che si è man mano asciugata. Una mossa che ha relegato Manuel nelle retrovie, ma il grande vantaggio accumulato nella stagione lo ha messo al riparo da brutte sorprese. Gara 2 se la aggiudica un bravo Alessandro Arcangeli su Yamaha R3 che ha la meglio in volata su Matteo Bertè e Nicola Bernabè. Peccato per Kevin Sabatucci che chiude con una caduta e con podio che sfuma sul finale.

Con i giochi della Moto3 già decisi al Mugello per la vittoria finale -andata a Kevin Zannoni - a Vallelunga c'era in ballo il posto d'onore che vedeva in lizza Spinelli e Carraro. Il neo campione Italiano comunque chiude in bellezza con un successo costruito giro dopo giro dando uno strappo a metà gara approfittando anche della bagarre alle sue spalle tra Bartolini, Sintoni, Carraro e Spinelli. Podio dunque per Elia Bartolini e Edoardo Sintoni, con Nicholas Spinelli che chiude quinto ma porta a casa il secondo posto in campionato con Nicola Carraro terzo.

Tra i campioni di domani della Premoto3 vittorie di giornata per l'olandese Colin Veijer nella 250 4T con il titolo che però và ad Alessandro Morosi oggi decimo; nella 125 2T successo in gara 2 e titolo per Filippo Bianchi. 

Clicca QUI per le classifiche delle gare del weekend.

Categoria: 
SBK

Articoli che potrebbero interessarti