Tu sei qui

MotoGP, Iannone: "Vedo la luce, ma continuo a faticare"

Andrea: "Quando la temperatura si alza diventa un problema, tutti le gomme hanno un basso grip e non è una cosa normale"

MotoGP: Iannone: "Vedo la luce, ma continuo a faticare"

Il venerdì di Buriram vede nelle prime sei posizioni anche la Suzuki di Andrea Iannone. Su una pista dove i tempi sono particolarmente ristretti, The Maniac accusa soltanto 166 millesimi di ritardo dalla vetta, mentre il compagno Alex Rins è addirittura fuori dalla top ten. Il pilota di Vasto promuove quindi il proprio venerdì, nonostante una caduta innocua.

“Vedo finalmente un po’ di luce e le cose in positivo, però continuo a fare tanta fatica – ha dichiarato Andrea – credo che al momento la situazione sia per tutti uguale. Purtroppo è complicato capire quale sia la soluzione giusta per gli pneumatici in vista della gara”.

Andrea entra quindi nel merito della questione.

“La gomma morbida non mi è piaciuta, tantomeno la media e l’altra media che abbiamo a disposizione. Per quanto visto fino ad ora, tutte gli pneumatici hanno un grip molto basso e il comportamento della moto non è normale. Non credo derivi dalle gomma, ma dalla Suzuki”.

Iannone preferisce però tenere il morale alto.

“C’è tanto lavoro da fare, soprattutto per quanto riguarda l’elettronica – ha concluso - quando la temperatura si alza come al pomeriggio tutto peggiora. Quando però si abbassa troviamo una situazione migliore”

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti