Tu sei qui

Moto Morini passa ai cinesi: a Zhongneng il 100% delle quote

L'ex Presidente Jannuzzelli assicura: "Zhongneng Vehicle ha grandi progetti per incrementare l’attività dell’azienda, che resta in Italia"

News Prodotto: Moto Morini passa ai cinesi: a Zhongneng il 100% delle quote

Un altro pezzo di Italia su due ruote che passa di mano. Come già visto per Benelli anche Moto Morini ora saluta il Bel Paese, anche se di fatto la produzione non si sposterà. Ruggero Massimo Jannuzzelli, Presidente - ora uscente - di Moto Morini ha annunciato il passaggio del 100% del capitale ai cinesi di Zhongneng Vehicle con una operazione da circa 10 milioni di Euro. 

"Dopo che nel 2015 la mia famiglia, tramite Autjann - dichiara lo stesso Jannuzzelli -  è diventata proprietaria del 100% del capitale della società in concomitanza con il debutto logistico dell’azienda Moto Morini nella provincia di Pavia alle porte di Milano, è iniziato dapprima un percorso di sviluppo delle moto per l’adeguamento alla normativa Euro 4, subito dopo quello della creazione di modelli nuovi adeguati all’attuale mercato; da cui sono nate la Corsaro ZZ, la Corsaro ZT, la Milano e la nuova Scrambler. Oltre a questa attività, per tre anni abbiamo lavorato alla creazione di valore del brand e dei prodotti per portarli nella fascia alta di mercato per qualità, modalità di costruzione e prestigio”.  

Ed ha poi aggiunto: “Il dottor Chen, presidente di Zhongneng Vehicle Group, ha grandi progetti per incrementare l’attività dell’azienda che rimarrà sul territorio italiano. Progetti che riguardano sia gli attuali prodotti che nuovi modelli anche di cilindrate differenti. Siamo certi di affidare Moto Morini, i suoi dipendenti, i suoi fornitori ed i suoi affezionati clienti ad una realtà industriale importante che farà crescere bene l’azienda.” 

Zhongneng è un gruppo situato nei pressi di Shanghai specializzato in scooter e moto leggere. La nuova proprietà sembra quindi intenzionata a proseguire nel rilancio dello storico marco italiano, e questo non può che far  piacere ai tanti estimatori. La Moto  Morini famosa per modelli come la mitica 3½, o la Corsaro e il Corsarino, passa dunque ancora di mano. Già nel 1987 era entrata nel Gruppo Cagiva dei fratelli Castiglioni, fino al 1996 quando poi cessò l'attività. Fino al 2006 quando passò nuovamente nelle mani della famiglia Morini, avventura però conclusa con il fallimento del 2010 che ha portato alla riorganizzazione societaria e alla situazione odierna. 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti