Tu sei qui

Ducati: la rinnovata famiglia Scrambler in parata a Colonia

INTERMOT 2018 - Le nuove Full Throttle, Café Racer e Desert Sled affiancano la Icon con la novità dell'ABS Cornering di serie

News Prodotto: Ducati: la rinnovata famiglia Scrambler in parata a Colonia

La famiglia si rinnova. Dopo la presentazione in anteprima della nuova Icon 800 (QUI per la nostra prova video) è la volta di altre tre versioni della famiglia Scrambler che a Colonia debutta con i modelli Full Throttle, Café Racer e Desert Sled in configurazione 2019 e che ereditano gli aggiornamenti già visti sulla Icon.
Ad accomunare le 4 versioni 2019 della Scrambler 800 ci pensano l'ABS Cornering che lavora su una piattaforma inerziale,  diverse finiture quali il motore verniciato nero e le alette dei cilindri spazzolate ed un proiettore anteriore dotato di DRL. A questo si aggiungono la diversa strumentazione (con la novità di marcia inserita ed indicatore livello del carburante) e più ergonomici blocchetti elettrici oltre ad un nuovo comando frizione idraulico con leva regolabile.

FULL THROTTLE -  Ispirato allo Scrambler da flat track guidato da Frankie Garcia nel campionato americano Super Hooligan 2018 ha dalla sua un serbatoio giallo/nero con riga bianca, l’inedito posteriore con sella dedicata e le tabelle portanumero gialle con bordo bianco, la moto è un tributo alle competizioni su sterrato. Il manubrio basso a sezione variabile, leggero ed ergonomico, il parafango anteriore corto e lo scarico con doppi silenziatori sono segni distintivi dello Scrambler Full Throttle.

CAFE RACER - Si presenta con una nuova livrea ispirata alla mitica Ducati 125 GP Desmo dalla quale riprende la grafica “Silver Ice Matt” con telaio blu. Nuove le ruote a raggi da 17’’ e i semimanubri in alluminio con specchietti applicati alle estremità di tipica ispirazione “race” anni ‘60;  inoltra abbiamo una pompa freno anteriore di tipo radiale, elemento moderno in grado di garantire frenate da vera sportiva. Anche lo scarico con doppio terminale, il cupolino, i portanumero laterali con il numero 54 in onore a Bruno Spaggiari e il parafango corto, sono un chiaro riferimento alle moto che sfrecciavano per le strade inglesi degli anni ’60.
 
DESERT SLED -  Si rifà allo spirito delle moto da fuoristrada che hanno fatto la storia negli Stati Uniti, con aggiunta dello stile tipico di Scrambler. Il telaio rosso, una nuova sella con impunture dello stesso colore e i cerchi a raggi con canali neri la rendono ancora più contemporanea. La nuova Desert Sled è dotata anche di un Riding Mode “Off Road” nel quale è possibile disinserire l’ABS per divertirsi sullo sterrato, grazie anche al supporto di una posizione di guida dedicata e sospensioni Kayaba regolabili. Lo stile off-road è enfatizzato dalla presenza della griglia omologata per il proiettore anteriore, parafanghi alti appositamente disegnati e il paramotore.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti